In una nottata contraddistinta da pioggia e vento (e da diverse interruzioni), Hubert Hurkacz rifila un netto 6-3 6-2 a Frances Tiafoe e scrive contemporaneamente una pagina del tennis: con il successo del polacco, infatti, Roger Federer esce dalla top10 (difficile ci possa rientrare in futuro visti la carta d'identità e i tanti infortuni). Un fil rouge partito da Wimbledon, quando lo svizzero si arrese 6-3 7-6 6-0 proprio a Hurkacz. Nella corsa alle Atp Finals, invece, resta tutto invariato: sia Ruud che Sinner hanno fatto il loro dovere nel torneo americano raggiungendo gli ottavi (l'azzurro sfruttando il ritiro di Isner). Hurkacz incrocerà Aslan Karatsev che non ha avuto pietà di un Denis Shapovalov in giornata no: 7-5 6-2.
Con più fatica del previsto, ma spedito verso l'obiettivo. Casper Ruud ha aperto il programma di giornata a Indian Wells e sul Campo 3 ha impiegato quasi tre ore per avere la meglio su Lloyd Harris, battuto per 6-7(4) 6-4 6-4. Il sudafricano bombarda al servizio (18 ace) e mette in difficoltà il norvegese, che nel primo set deve capitolare. La partita resta equilibrata ma mentre Harris cala, Ruud si fa più attento e con un break chirurgico nel nono game vince il secondo set. Nel terzo il copione è simile: il numero 10 del mondo non concede nulla in battuta e sfrutta le prime incertezze dell'avversario per allungare nel punteggio e mettere in ghiaccio il match. Per lui si tratta della nona vittoria di fila - considerando anche Davis e Laver Cup - dall'inopinata sconfitta con Van de Zandschulp agli US Open.

Troppo Ruud per Opelka, prima gioia per Team Europe: highlights

ATP, Vienna
Ruud e Norrie mettono pressione a Sinner: ok il loro esordio
14 ORE FA
Ruud troverà Diego Schwartzman agli ottavi di finale. L'argentino fatica molto contro Daniel Evans: nel primo set dilapita un vantaggio di 5-2 e cede il parziale, con il britannico che sale 4-2 anche nel secondo. El Peque a quel punto ha un moto d'orgoglio e rimette in piedi l'incontro. Con dieci giochi di fila e un bagel nel terzo spezza la resistenza dell'avversario ed entra tra i migliori sedici. Finisce 5-7 6-4 6-0 per l'argentino. Passa il turno in scioltezza Grigor Dimitrov. Il bulgaro disinnesca Reilly Opelka con grande autorità e vince per 6-4 6-3 in un'ora e 13 minuti di gioco. Perfetto al servizio l'ex numero 3 del mondo, che non concede nemmeno una palla break in tutto l'incontro. Al prossimo incontro troverà Daniil Medvedev che contro Filip Krajinovic ha centrato la 50ª vittoria in carriera: 6-2 7-6(1). Il russo non giocava un tie-break da 17 partite consecutive. In chiusura di programma la prima grande sorpresa del tabellone maschile: l'americano Tommy Paul batte il numero 5 del mondo Andrey Rublev per 6-4 3-6 7-5 in quella che è la sua vittoria più prestigiosa in carriera. Agli ottavi giocherà il derby anglofono contro Cameron Norrie che in quasi tre ore di battaglia ha avuto la meglio su Roberto Bautista Agut 6-4 5-7 6-3.

Murray ritrova le scarpe con l'anello: "Let's go, ma che puzza"

ATP, Anversa
Sinner: “Le Finals sono nella mia testa, ma la strada è ancora lunga"
23/10/2021 A 17:56
ATP, Anversa
Sinner show ad Anversa: è in finale, la 5a della stagione!
23/10/2021 A 14:36