Jannik Sinner ha vinto soffrendo il match di primo turno dell'ATP di Lione contro Aslan Karatsev. Un avversario ostico che ha richiesto all’azzurro un grande sforzo non solo a livello fisico e tecnico ma anche psicologico, visto che il russo ha vinto in maniera netta il primo set col punteggio di 6-0. L’altoatesino nonostante il pesante passivo è riuscito a imporsi nei due parziali successivi per 6-3 6-4. Lo stesso Sinner al termine del match ha sottolineato il valore dell’avversario che si è rivelato al mondo agli ultimi Australian Open, che ha dimostrato di non essere una meteora ma un tennista con basi molto solide dal punto di vista fisico e tecnico: “E’ stato un match duro, contro un avversario fantastico, quest’anno ha ottenuto risultati pazzeschi. Sono veramente contento per come sono riuscito a ribaltare questo match. E’ bellissimo vedere questo pubblico, i tifosi ci sono mancati”.
L’azzurro ha analizzato così l’andamento di una partita che, come detto, si era messa veramente male ma nella quale è riuscito, una volta di più, a dimostrare tutta la sua tenuta mentale: “All’inizio ho sofferto, ho cercato di prendermi il mio tempo, poi è arrivata la pioggia, non è stato semplice. Comunque un buon primo turno“. Dopo un esordio durissimo la strada si mette in discesa, almeno per quanto concerne gli ottavi di finale, per Sinner. L’azzurro, infatti, al prossimo turno dell’ATP di Lione affronterà il transalpino Arthur Rinderknech, numero 125 del ranking ATP.
ATP, Lione
Roccia-Sinner: batte Karatsev in rimonta e vola al secondo turno
19/05/2021 A 15:46

Sinner: "Da Djokovic oggi ho imparato che...."

Tennis
Jannik Sinner e Lorenzo Sonego, è best ranking
17/05/2021 A 07:45
ATP, Roma
Sinner: "Potevo e dovevo fare meglio. Sono triste e deluso"
13/05/2021 A 08:39