Matteo Berrettini ha sconfitto il serbo Filip Krajinovic nella Finale del Queen’s, il prestigioso torneo ATP 500 di Londra che si disputa sull’erba della capitale britannica. Il tennista italiano è riuscito a difendere il titolo conquistato lo scorso anno e ha messo le mani sul secondo sigillo consecutivo dopo il titolo di settima scorsa a Stoccarda. Il romano ha arricchito il proprio palmares con il 7° titolo ATP su 10 finali giocate. Così Matteo durante la premiazione: “Non riesco ancora a realizzare, troppo emozioni. Tornare dopo l’operazione e difendere uno dei tornei più prestigiosi è incredibile. Non voglio piangere, ringrazio il mio team e la mia famiglia che mi sono stati molto vicini. Ancora non riesco a crederci. Mio papà mi aveva chiesto dopo la semifinale se doveva venire e gli ho risposto di sì“.
Il romano ha proseguito: “Il mio team ti può dire come sono arrivato a Stoccarda, ho detto loro che sarebbe stata dura ma noi italiani siamo soliti lamentarci: ora non posso farlo. Ogni volta che passeggio per questo club mi perdo, ho visto chi ha vinto questo torneo nel passato e sapere di essere riuscito a vincerlo per due volte mi fa venire la pelle d’oca: grazie a tutti per il supporto“.
Ora il mirino è puntato su Wimbledon, l’azzurro ha voluto fare una precisazione che ha accolto l’applauso di tutti i tifosi sugli spalti: “Avrò due giorni di riposo? Spero tre. Credo che questa sia stata la migliore preparazione possibile per Wimbledon? Questo non è un torneo di preparazione: è il Queen’s, è uno dei tornei più prestigiosi e sono venuto qui per difenderlo. Ovviamente c’è un altro obiettivo tra pochi giorni“.
ATP, Queen's
Berrettini campione: gli highlights della finale con Krajinovic
19/06/2022 A 16:47

Berrettini: "Fantastico vincere subito dopo il 1° infortunio serio della carriera"

ATP, Queen's
Trionfo bis al Queen's, Berrettini è di nuovo campione!
19/06/2022 A 11:58
ATP, Queen's
Berrettini batte van de Zandschulp e vola in finale: gli highlights
18/06/2022 A 18:15