Da Madrid a Madrid. Con in mezzo alcune rivincite da prendersi. Aleksander Zverev si riscopre grande giocatore da terra rossa nell’altura della capitale spagnola; e dopo lo scalpo prestigioso di ieri su Rafael Nadal, replica oggi con la sua personale vendetta su Dominic Thiem. Già perché di mezzo, tra i due, tennisticamente, c’erano parecchie questioni aperte. In primis, chiaramente, la finale dell’ultimo US Open, con Zverev che si fece rimontare da 2 set a 0 sopra. In secundis, ovviamente, una striscia di 4 sconfitte consecutive del tedesco contro l’austriaco. Ed ecco allora che, appunto, da Madrid a Madrid, 3 anni dopo quella finale vinta proprio contro l’amico Dominic, Sascha Zverev prova a cancellare tutto con un bel pomeriggio di tennis, ritrovando il successo su Thiem con un 6-3 6-4 che cancella la striscia negativa nei testa a testa e sa come una piccola rivincita sui vari confronti recenti.
Ha giocato bene Zverev. Ma soprattutto ha servito molto bene. Come del resto fatto vedere per buoni tratti questa settimana. Il tedesco non ha mai realmente sofferto il tennis di Thiem oggi; e dopo la palla break salvata nel terzo game, ha preso piuttosto rapidamente il largo. Il break del quarto gioco gestito senza soffrire fino al 6-3 del primo set; il rapido allungo con un doppio break per il 4-1 del secondo set. Solo nel finale Zverev ha allenato un po’ la presa sulla partita, subendo il tentativo di rientro di Thiem, rintuzzato però con il 6-3 6-4 finale che ha regalato al tedesco la finale.
Wimbledon
Djokovic già alle ATP Finals, Berrettini 3° nella race
10/07/2021 A 14:42
Zverev andrà così alla caccia domani, contro il vincente della sfida tra Berrettini e Ruud, del 4° titolo Masters 1000 in carriera su 8 finali giocate; sarebbe il primo da Madrid 2018 quando sconfisse in finale proprio Dominic Thiem. Di contro, l’austriaco, che nelle scorse settimane aveva fatto rumore per un’intervista in cui si era definito in un momento di leggera depressione, ha fatto comunque vedere buone cose al rientro. Certo, il suo, fin qui, resta un piccolo paradosso: comunque considerato come un fortissimo terraiolo, a oggi Thiem ha raccolto più sul cemento che altrove, con i titoli a Indian Wells e US Open ma ancora a secco tra Monte Carlo, Madrid, Roma e Parigi. Vedremo se riuscirà a sfatare il suo tabù già dalla prossima settimana.

Thiem rimonta Zverev e vince il torneo: gli highlights del match

Wimbledon
Sarà Auger-Aliassime l'avversario di Berrettini ai quarti di finale
05/07/2021 A 19:11
Roland Garros
Tsitsipas fa e disfa, ma alla fine vince: prima finale slam
11/06/2021 A 12:19