Un match convincente. Matteo Berrettini ha cominciato nel migliore dei modi la propria avventura nel Masters1000 di Madrid: il romano si è imposto nel derby italiano contro Fabio Fognini, regolando il ligure in due set ben gestiti (6-3 6-4).
Due break (uno a set) sono stati sufficienti per consentire a Matteo di staccare il biglietto per gli ottavi di finale dove affronterà l’argentino Federico Delbonis (n.77 del mondo), che un po’ a sorpresa ha prevalso per 7-6 (5) 6-3 contro lo spagnolo Albert Ramos Vinolas (n.37 ATP), probabilmente stanco per i tanti match sostenuti nell’ultimo periodo.
Sono abbastanza soddisfatto per la mia forma fisica, per le mie prestazioni finora, e per il modo in cui sono tornato dopo l’ infortunio. Penso che stia giocando bene. Sono fiducioso. Le condizioni che ci sono a Madrid sono buone per il mio tennis. È stato difficile recuperare la forma perché mi sono infortunato, ma ci sto provando con tutto me stesso. I risultati finora sono discreti”, ha raccontato in conferenza stampa l’azzurro.
ATP, Madrid
Berrettini, il sogno sfuma: tutto il meglio della finale
10/05/2021 A 07:28
Ho davvero messo molto impegno ed energia nel match con Fabio, ho cercato di concentrarmi al massimo per servire in questo modo. Quando funziona il servizio, aumenta la fiducia, ma allo stesso tempo chiedo a me stesso di non scendere come rendimento, perché un solo gioco può cambiare l’intera partita. Questo è quello che cerco di fare e credo che nel match contro Fognini tutto abbia funzionato per il meglio”, ha aggiunto il n.10 del ranking.
Indubbiamente, la forma esibita è ottima e segue in scia quanto visto nelle ultime partite, ricordando la vittoria nell’ATP 250 di Belgrado, quarto titolo in carriera nel circuito per l’italiano.

Kyrgios, Thiem, Albot, Troicki e Berrettini: la top5 dei tweener

ATP, Madrid
Berrettini: "Tornerò per vincere"; Zverev: "Toccherà a te"
10/05/2021 A 06:48
ATP, Madrid
Berrettini lotta, ma non basta: a Madrid trionfa Zverev
09/05/2021 A 16:04