Giornata nera per i colori azzurri in quel di Madrid: l'esaltante prospetto di un quarto di finale tutto italiano tra Sinner e Musetti si è sgretolato nel giro di poche ore. Prima il toscano, impegnato nella mission impossible contro Sascha Zverev, si ritira per un problema muscolare alla gamba sinistra; poi l'altoatesino, il nome più gettonato, stecca il confronto col canadese Felix Auger-Aliassime.
Incapace di far valere il mismatch di superficie - si pensi che per Auger questo è il primo quarto di finale conquistato su terra battuta di un Masters - Jannik si fa travolgere dal tennis prepotente e muscolare del canadese in quello che è stato, purtroppo, un vero e proprio non-match. 6-1 6-2 il punteggio che ci condanna a dei quarti di finale senza italiani.
Una sconfitta che brucia ancora di più se si ragiona in termini di ranking: Sinner sperava di agguantare nuovamente un posto tra i migliori 10 con una vittoria nella capitale madrilena, ma questo stop concede ancora più margine al canadese, che invece abita da tempo la parte bassa della top 10.
ATP Finals
Fritz vince la sfida allo specchio con Auger-Aliassime e si regala Djokovic
17/11/2022 ALLE 19:36
Nel 1° set, il tennis di Sinner precipita progressivamente sotto le cannonate dell'avversario, che lo costringe a fronteggiare palle break in tutti i suoi turni a battuta. Alla fine la pressione del canadese riesce a scardinare i nervi di Sinner: due gratuiti macroscopici aprono la strada ad Auger-Aliassime al quarto e sesto game. Più incisivo Auger con la prima di servizio (80% di punti vinti nel primo set contro il 50% dell'azzurro), che trafigge l'avversario con dei vincentoni da 150 km/h. Jannik spegne l'interruttore troppo presto, arrendendosi su un impietoso 6-1 dopo nemmeno 40 minuti.
Lo psicodramma di Sinner si prolunga anche nel secondo set: l'italiano commette una valanga di errori gratuiti (7, su 16 punti giocati) nel primo game, aprendo a una rimonta clamorosa e accettando il break a freddo del canadese. Sinner ingoia un salatissimo boccone sul finale, un 6-1 6-2 che intaccherà certamente il suo morale viaggiando verso Roma. La statistica che fa più male riguarda le palle break: Sinner ha dovuto fronteggiarle in tutti i suoi turni a battuta eccetto uno; al contrario, Jannik non si è mai ritagliato una chance concreta per rubare il servizio.

Da Kyrgios a Sinner e Berrettini: i momenti top del torneo

ATP Finals
Nadal è fuori: Rafa ko anche con Auger-Aliassime
15/11/2022 ALLE 11:01
ATP Finals
Ruud sorride all'esordio: 2 set a 0 su Auger-Aliassime
13/11/2022 ALLE 11:27