Uno splendido Lorenzo Sonego conquista un posto nei quarti di finale del “Grand Prix Hassan II“, torneo ATP 250 dotato di un montepremi di 524.340 euro in corso sui campi in terra battuta di Marrakech, in Marocco. L’azzurro (n.103 del mondo), proveniente dalle qualificazioni, ha superato l’olandese Robin Haase, numero 62 ATP, con il punteggio di 7-6 (5) 6-3 in 1 ora e 41 minuti di gioco, bissando il successo dell’anno passato nel primo turno degli Australian Open. Un match molto ben giocato dal 23enne piemontese, molto lucido nei punti importanti del confronto. Con questo risultato quindi Lorenzo avanza e affronterà il vincente della sfida tra il francese Jo-Wilfried Tsonga e il britannico Kyle Edmund.
Nel primo set il torinese parte subito forte. Sfruttando spesso il lato destro del campo scoperto di Haase, l’azzurro colpisce inesorabilmente con il dritto e il rovescio lungolinea, portando al break in apertura. L’italiano, però, non riesce a confermare il break nel gioco successivo, per qualche errore di troppo (una volèe di dritto uscita di un soffio ad esempio). Fortunatamente per il nostro portacolori, l’olandese è molto nervoso e nello scambio prolungato fatica a trovare il giusto timing sulla palla. Ne consegue un nuovo break in favore del n.103 del mondo.
ATP, Marrakech
Troppo Tsonga per Lorenzo Sonego. Sconfitta in due set ai quarti per l'azzurro
12/04/2019 A 17:44
Gli alti e bassi in questa frazione continuano a cadenza regolare ed infatti il classe ’95 nostrano incappa in un sesto game negativo che finisce per favorire ancora una volta l’orange. L’azzurro si costruisce due chance nell’undicesimo gioco per andare nuovamente in vantaggio ma, anche grazie a prime di servizio particolarmente solide, Haase si salva protraendo il parziale al tie-break. L’italiano va subito sul 4-0 con colpi di rara potenza ma non è continuo, subendo un’incredibile serie di 5 punti a zero del tulipano. Con le spalle al muro però Sonego esprime il suo miglior tennis, chiudendo alla grande sul 7-5.
Nel secondo set l’approccio di Lorenzo è da grande tennista. Gestito con autorevolezza il primo turno in battuta, strappa il servizio al rivale, sciorinando una profondità da fondo notevole. Avanti 3-0, il n.103 del ranking confida molto sulla potenza del servizio, rispondendo colpo su colpo ai tentativi di recupero dell’olandese. Forte di 5 ace e del 66% dei punti vinti in battuta, Sonego archivia la pratica sullo score di 6-3, continuando la sua corsa sul rosso marocchino.
giandomenico.tiseo@oasport.it
ATP, Marrakech
Lorenzo Sonego approda agli ottavi di Marrakech, finisce l'avventura di Fabbiano
09/04/2019 A 15:37
Australian Open
Zverev e quello Slam che non arriva mai. Berrettini, si può sognare?
8 ORE FA