Stefano Travaglia ha lottato, ma alla fine è stato costretto alla resa. L’azzurro ha ben figurato contro il ceco Tomas Berdych ma alla lunga ha dovuto arrendersi, salutando il torneo ATP di Marsiglia agli ottavi di finale. Una partita ben giocata dal giocatore marchigiano che ha saputo farsi valere salvo cedere sulla distanza contro l’esperienza del più quotato rivale. Il finale è stato 5-7 7-6(4) 6-3 in due ore e tredici minuti.
A sorprendere, già in avvio di match, è stata la continuità di Travaglia al servizio: ben 8 aces nel solo primo set (saranno 18 alla fine), concedendo solo quattro punti con la prima e cinque con la seconda. Non solo, Stefano ha proposto un gioco aggressivo, senza limitarsi a difendersi ma sfruttando la “ruggine” mostrata in avvio dal suo avversario. Berdych ha tenuto, ma proprio nel finale di set ha concesso due palle break che l’italiano ha sfruttato alla grande. Travaglia è riuscito ad arginare la reazione del ceco e conservare la battuta, chiudendo il primo parziale per 7-5.
ATP, Rio de Janeiro
A lezione da Fabio Fognini: palla corta, lob e rimonta dopo un match-point annullato a Sandgren
23/02/2018 ALLE 00:25
Reazione che si è concretizzata nel secondo set, quando Berdych ha fatto il break in avvio sull’unica palla break di tutto il set. Nel momento di concretizzare, però, il ceco è mancato, lasciando spazio alla rimonta di Travaglia, che è riuscito a strappare la battuta al suo avversario portando la contesa al tie-break. Qui, però, il numero 17 del mondo ha alzato il suo livello di gioco, pareggiando i conti.
Nel terzo set, così, la partita si è messa male per Travaglia, che ha perso progressivamente campo contro la spinta del suo rivale, oramai entrato definitivamente nel match. Il break è infatti arrivato subito: un duro colpo per il morale di Stefano, che le ha provate tutte ma senza riuscire mai ad arrivare a palla break. Al contrario, è stato lui a calare con il servizio, cedendolo nuovamente prima della fine dell’incontro. Un Travaglia capace di giocare alla pari con Berdych per larghi tratti della partita saluta così Marsiglia, al termine di una corsa partita dalle qualificazioni.
alessandro.tarallo@oasport.it
ATP, Rio de Janeiro
Incredibile Fognini! Perde la racchetta, la recupera e vince il punto (e il set)
20/02/2018 ALLE 07:25
Wimbledon
Wimbledon, il borsino degli italiani in tabellone
24/06/2021 ALLE 10:23