Vacanze a Miami. No, non è il titolo di un cinepanettone. O di una cinecolomba, visto il periodo. E’ l’atteggiamento di Benoit Paire, istrionico tennista francese oggi avversario di Lorenzo Musetti nel 2° turno del Masters 1000 di Miami. Il francese in queste settimane si era dilettato a rilasciare dichiarazioni e interviste piuttosto interessanti. Parlava della difficoltà per lui di giocare in questo periodo, della totale assenza di gioia in questo mondo del tennis ovattato, della sostanziale – e qui citiamo le virgolette – “presenza ai tornei solo per incassare gli assegni”. E di questo, alla fine, oggi, dobbiamo raccontarvi. Benoit Paire al Masters 1000 di Miami, primo appuntamento ‘1000’ della stagione, si è presentato con la sostanziale voglia di una vacanza a South Beach.
E’ stato questo l’atteggiamento che Lorenzo Musetti, di contro, alla prima di sempre in un 1000 che non fossero gli Internazionali d’Italia, si è trovato davanti. Un avversario che in maniera seria – o forse sarebbe meglio dire simil seria – ha giocato 6 game: i primi della partita, fino al 3-3.
Poi, si è spenta la luce. O forse è venuta voglia di assegno, di spiaggia, di levarsi un inspiegabile completo total-black sotto un sole che in Florida in questi giorni ha anche fatto collassare qualcuno. Chi lo sa. Si sa solo che da lì in poi, ciò che potenzialmente poteva attestarsi anche come una bella partita viste le qualità tecniche in campo, si è trasformata in una macchietta, una specie di farsa. Paire ha incominciato a camminare, a corricchiare verso rete; in sostanza a disinteressarsi su ciò che stava accendendo in campo. Come, insomma, se il francese ne avesse avuto abbastanza. E così, in un’ora esatta di orologio, Paire ha concluso la sua enorme fatica (con tanto di liberatoria alzata di braccia al cielo) e Musetti ha incassato il doppio 6-3 che lo spedisce al 3° turno contro uno tra Garin o Cilic.
ATP, Buenos Aires
Follia Paire: sputi e gestacci al giudice di sedia, poi sui social...
05/03/2021 A 12:38
L’azzurro, con ogni probabilità, dovrà spendere nel pomeriggio altro tempo per allenarsi sul serio. A Paire resta invece la suite di un hotel di South Beach e un paio di cocktail a bordo piscina prima del rientro in Europa. E certamente son contenti entrambi.

Musetti campione Junior a Melbourne nel 2019: rivivi il match point e le lacrime

ATP Next Generation
Musetti si qualifica in semifinale se… Le combinazioni
11/11/2021 A 10:28
ATP, Parigi
Musetti fa sudare Duckworth, ma si arrende al 3° set
03/11/2021 A 12:21