E' iniziato nel migliore dei modi il Masters 1000 di Miami di Lorenzo Musetti. L'enfant prodige di Carrara ha liquidato l’americano Michael Mmoh con un convincente 6-4 6-4 in un’ora e 38 minuti e al secondo turno incrocerà l'incognita Benoit Paire (testa di serie n° 23 del torneo) per la prima volta in carriera. Un successo che lo proietta al numero 90 del ranking mondiale superando Marco Cecchinato e diventando il settimo azzurro al mondo. Ecco le impressioni a caldo del classe 2002 ai microfoni del canale ufficiale dell'ATP.
"E' tutto bellissimo. È la mia prima volta qui a Miami. La scorsa settimana ho fatto un percorso fantastico ad Acapulco. Sapevo che Michael era un avversario duro. Ho giocato davvero una bella partita. Sono veramente felice".
ATP, Miami
Musetti archivia la pratica Mmoh in due set: rivivi il match
26/03/2021 A 06:56

Sul suo colpo migliore

"Penso che la mia arma letale sia il rovescio ad una mano, soprattutto lungolinea. Ho migliorato molto il colpo stando dietro la linea di fondo campo. Questo mi ha permesso di fare un salto di qualità".

Sul suo prossimo avversario

"Ho visto che c’era Benoit a vedermi. Sará un altro bel match per mettersi alla prova. Gioca un bel tennis e cercherá di mettermi in difficoltà anche dal punto di vista mentale. Dovrò essere bravo a gestire i suoi alti e bassi e gli eventuali show... Comunque fuori dal campo é un bravo ragazzo, gentile. Mi ha fatto un sacco di complimenti ad Acapulco".

Musetti campione Junior a Melbourne nel 2019: rivivi il match point e le lacrime

Tennis
La guida al torneo di Miami: assenti illustri e speranze italiane
22/03/2021 A 15:17
ATP, Miami
Tutto il meglio di Sinner nella cavalcata di Miami: che colpi!
06/04/2021 A 07:49