Lorenzo Musetti è stato tra i grandi protagonisti del tennis italiano nell’ultimo mese. Dalla semifinale di Acapulco al terzo turno raggiunto a Miami. Il tennista toscano ha parlato del suo momento:
Penso che in queste settimane abbia giocato il mio livello di tennis più alto. L’esperienza che ho accumulato in queste settimane è incredibile e ho avuto la fortuna di giocare contro questi grandi campioni. A volte ho scoperto che posso anche batterli“.
Musetti è tornato sulla partita persa contro Marin Cilic:
ATP, Miami
Tutto il meglio di Sinner nella cavalcata di Miami: che colpi!
06/04/2021 A 07:49
“Nel circuito maggiore, contro giocatori come Marin, non si possono avere seconde opportunità. Devi prendere la prima che ti concedono. Ho mancato due palle break ad inizio set. Qui il livello è altissimo anche nei momenti difficili, sono i migliori e devi essere bravo come loro per essere a quel livello. Devo migliorare ancora per essere li, perché oggi stavo quasi due metri dietro la linea di fondocampo e lui si muove davvero bene. Ho bisogno di crescere, di allenarmi per raggiungerli anche fisicamente”.
Musetti dice che deve ancora abituarsi a questo livello:
“Non è facile per me, perché è la prima volta che gioco a questi livelli. Ma mi sto abituando ed ho imparato molto in queste tre settimane. Ora andrò a casa e cercherò di mettere in pratica sul campo quello che ho imparato da queste belle settimane. Cercherò di giocare più vicino alla linea di fondo e di lavorare sulle stesse cose su cui sto lavorando già da tempo con il dritto e cercando di essere più aggressivo e di non aspettare troppo per spingermi avanti”.
Obiettivo terra rossa già presente nella testa dell’azzurro, che riceverà con ogni probabilità una wild card dal torneo di Montecarlo:
“Sicuramente ora mi allenerò fisicamente, perché in queste tre settimane ho giocato molto e devo recuperare al meglio e adattarmi alle condizioni della terra battuta, perché i movimenti e le scivolate sono diverse“.

Musetti campione Junior a Melbourne nel 2019: rivivi il match point e le lacrime

ATP, Miami
Sinner: "La Next Gen non è ancora pronta per battere i Big 3"
05/04/2021 A 12:31
ATP, Miami
Sinner: "La sconfitta con Hurkacz mi aiuterà tanto in futuro"
05/04/2021 A 12:08