Esordio amaro per Fabio Fognini che deve arrendersi al secondo turno del Masters1000 di Miami a Sebastian Korda. Il giovane statunitense è riuscito a spuntarla sul tennista di Arma di Taggia con il punteggio di 1-6 6-4 6-2. Al prossimo turno per l’americano si troverà di fronte il russo Aslan Karatsev. L’azzurro, invece, si concentrerà su quella che sarà la stagione sul rosso, la più attesa e importante per lui. Nel torneo americano l'Italia, dunque, schiera al terzo turno Lorenzo Musetti, Lorenzo Sonego e Jannik Sinner.
COSA E' SUCCESSO NEL DAY 4 A MIAMI

La cronaca del match

ATP, Miami
Tutto il meglio di Sinner nella cavalcata di Miami: che colpi!
06/04/2021 A 07:49
Avvio di partita estremamente intenso dell’italiano che in men che non si dica si trova avanti 3-0 con tanto di doppio break. Korda prova a reagire strappando il servizio all’azzurro nel quarto game ma Fognini è solido e molto incisivo e restituisce subito il “favore” (4-1). Nel finale di un parziale dominato per lunghi tratti, il 33enne di Arma di Taggia sfrutta la terza palla break costruita nel settimo game per chiudere il set (6-1).
Ad inizio del secondo parziale Korda cambia marcia e pronti via conquista tre palle break consecutive che l’italiano riesce ad annullare aiutandosi anche con il servizio (1-0). Purtroppo nel terzo game Fognini si trova nuovamente in una condizione di difficoltà ma questa volta lo statunitense riesce a strappargli il servizio (1-2). Seppur sono passati pochi minuti dall’inizio del set e il meglio sarebbe ancora da scrivere, questo game risulterà fondamentale. L’azzurro, infatti, non riesce più a mettere in difficoltà lo statunitense che da par suo prende sempre più confidenza con il servizio, non concedendo al ligure la possibilità di rientrare. L’ovvia conseguenza è il 6-4 con il quale Korda vince il set.
Fognini palesa qualche difficoltà anche in avvio di terzo set con il tennista a stelle e strisce che ringrazia e ne approfitta per portarsi sull’1-2. L’azzurro dopo aver subito il break non riesce a reagire e vede sfumare all’orizzonte la possibilità della vittoria colpo dopo colpo. Nel settimo game Korda piazza il colpo del k.o. portandosi prima 0-40, consentendo all’italiano di annullare le tre palle break, ma strappando comunque a Fognini il servizio ai vantaggi (2-5). Al numero 87 del mondo non resta che chiudere il match sul 6-2.
Dalle statistiche si evidenzia la maggiore fluidità di gioco di Korda che è riuscito a portare a casa il 69% di punti con la prima in campo contro il 60% dell’azzurro. Lo statunitense è stato bravo anche a salvarsi nei momenti chiave con il 67% di palle break annullate a Fognini che si è fermato al 50% in questo dato.

Fognini di classe, Nadal non può arrivare sulla palla corta

ATP, Miami
Sinner: "La Next Gen non è ancora pronta per battere i Big 3"
05/04/2021 A 12:31
ATP, Miami
Sinner: "La sconfitta con Hurkacz mi aiuterà tanto in futuro"
05/04/2021 A 12:08