Maturo, lucido, consapevole. Lorenzo Musetti esce di scena al terzo turno di Miami riconoscendo a Marin Cilic di averlo battuto con merito e proiettandosi sull'immediato futuro. Ecco le dichiarazioni del tennista di Carrara nel post partita: "Oggi Marin è stato meno falloso degli ultimi tempi, ha giocato bene ed è sempre Cilic, un campione Slam. Ero più nervoso oggi perché non riuscivo a giocare al massimo e ho avuto dei cali come atteggiamento ma è quello su cui stiamo lavorando. Un bilancio di queste due settimane? Forse la partita con Dimitrov è stata la migliore della mia carriera. Ho chiesto wild card a Monte Carlo, altrimenti vediamo se entro nelle qualificazioni. Proverò a giocare più tornei ATP possibili, vedremo se riuscirò a mettermi i Challenger alle spalle".

Scambio di complimenti con Sinner

Ai complimenti di Sinner, Musetti risponde con altrettanti elogi, come riporta Giorgio Spalluto di SuperTennis: "Sinner? Lui ha la capacità di stare molto più vicino alla riga. Il mio habitat naturale è molto più lontano dalla riga, ma ci sto lavorando. Lui serve meglio di me e risponde meglio di me. Queste sono le tre cose che ci differenziano in questo momento".
ATP, Miami
Musetti si arrende in 2 set: Cilic è uno scoglio troppo duro
29/03/2021 A 16:32

Berrettini, Sinner, Fognini, Errani & C: il meglio degli italiani

ATP, Miami
Musetti, già 4 successi nei Masters 1000: "Sto stupendo me stesso”
28/03/2021 A 13:18
ATP, Miami
Sinner: “Musetti? Come potenziale probabilmente è migliore di me"
27/03/2021 A 07:18