Jannik Sinner col pilota automatico. Nessun problema per l'enfant prodige azzurro al debutto sulla terra rossa del Principato: l'allievo di Riccardo Piatti regola 6-3 6-4 il veterano spagnolo Albert Ramos-Vinolas, finalista nel 2017 su questi campi, e accede al secondo turno dove incrocia la strada del n°1 del mondo Novak Djokovic, assente dal circuito dallo scorso 21 febbraio quando trionfò agli Australian Open contro Daniil Medvedev.

La cronaca del match

Per Sinner l'ambientamento sulla terra rossa dura circa un quarto d'ora, tempo in cui il 33enne di Barcellona, ex n° 17 del mondo, riesce a tenere il pallino del gioco e piazzare un break. Sotto 2-0 l'altoatesino cambia marcia e sale in cattedra, mostrando il suo miglior repertorio, e dopo appena mezz'ora conquista il primo set 6-3 con ben 15 vincenti all'attivo. Il secondo parziale per l'azzurro è una passerella (6-4 in 50 minuti) verso la prima vittoria in carriera a Montecarlo, sua seconda casa durante l'off-season. La testa è già settata al match da sogno contro il Djoker (già incontrato nell'esibizione ad Adelaide pre-Australian Open). L'obiettivo è smentire quanto detto solo una settimana fa a Miami:
ATP Finals
Medvedev vince, ma Sinner reagisce: il russo chiude imbattuto
18/11/2021 A 19:15

Sinner: "La Next Gen non è ancora pronta per battere i Big 3"

ATP Finals
Sinner sfida Medvedev a Torino, quando e dove vederla
17/11/2021 A 10:12
ATP Finals
Sinner demolisce Hurkacz a Torino: tutto il meglio in 4 minuti
17/11/2021 A 06:36