Una bella vittoria. Marco Cecchinato torna ad avere buone sensazioni sulla ‘sua’ terra rossa e dopo i due successi nel tabellone di qualificazione, parte forte anche nel main draw. Il siciliano vince 6-4 6-3 sul ‘tedesco d’America’ Dominik Koepfer, giocatore formato sul cemento della Tulane University, negli Stati Uniti. Una vittoria che dà morale a Cecchinato perché arrivata in maniera tutto sommato netta, contro un giocatore sì poco incline a questa superficie – anche Koepfer proveniva infatti dalle qualificazioni – ma trovata comunque contro colui che al momento è pur sempre il n°56 del mondo e sta avendo di fatto il suo miglior momento tennistico della carriera. Prima di sbarcare in Europa per la stagione del rosso Koepfer era infatti reduce dal bel torneo di Acapulco, dove aveva messo in fila nomi importanti e si era arreso solo in semifinale a Sascha Zverev.
Ecco dunque che il successo di Cecchinato dà grande fiducia al siciliano, all’inizio di quella parte di anno dove deve provare a costruire la parte più sostanziosa della sua classifica. Cecchinato, nonostante un finale un po’ ballerino di partita soprattutto al servizio, ha convinto dal fondo e nella sua capacità di saper variare su questa superficie. Al secondo turno trova un cliente scomodo: la testa di serie n°11 David Goffin. Quattro precedenti tra i due, con il belga che conduce 3-1. Unica vittoria del ‘Ceck’ in quella magica cavalcata al Roland Garros 2018, quando Cecchinato, dopo aver sconfitto anche Djokovic, si arrese solo in semifinale a Dominic Thiem.

S. Caruso b. L. Catarina 6-7 7-6 6-3

ATP, Parigi
Murray saluta Parigi dopo 3 ore di lotta: Koepfer vola al 2° turno
01/11/2021 A 22:08
Salgono a quattro gli azzurri qualificati al secondo turno del Masters di Montecarlo. Dopo l'interruzione per pioggia di lunedì, Salvatore Caruso torna in campo ed elimina la wild card monegasca n° 388 del mondo, Lucas Catarina, in tre combattutissimi set, i primi due decisi al tiebreak. Dopo una battaglia di tre ore spalmate in due giorni, il tennista di Avola incrocia sulla sua strada la testa di serie n° 6 del tabellone, il russo Andrej Rublev.
Tanti errori per Caruso nel primo set che non sfrutta il break del 4-3 e viene trascinato al tie-break dal classe '96 padrone di casa che la spunta 7-3. Il match viene interrotto dalla pioggia sul 3-2, 40-30 e servizio tutto a favore di Catarina. Uno stop che porta bene al siciliano che riprende a macinare tennis e vince il secondo tie-break al terzo set point disponibile. Nel terzo parziale esce la superiorità tecnica di Caruso: Catarina, vittima di un problema alla coscia che lo costringe al Medical Timeout, si arrende 6-3.

🎙 Le più belle partite del Roland Garros: da McEnroe a Lendl, da Federer a Cecchinato-Djokovic

US Open
Medvedev detta legge nel remake contro Koepfer: il match in 3'
01/09/2021 A 23:23
Wimbledon
Wimbledon, il borsino degli italiani in tabellone
24/06/2021 A 10:23