Dopo una settimana di grandi sorprese, il sabato delle semifinali al Masters 1000 di Monte Carlo rientra dentro i canoni dei pronostici e dei precedenti. Prima Stefanos Tsitsipas schianta Daniel Evans, poi Andrey Rublev fa valere il proprio momento contro Casper Ruud.
E’ il russo a proseguire il cammino da favola nel Principato, culminato senza dubbio ieri nella vittoria contro Rafael Nadal. Dopo lo scalpo del maiorchino infatti Rublev si impone per 6-3 7-5 anche su Casper Ruud, avversario insidioso ma regolato con autorità da un tennis brillante.
Come nei 3 precedenti Rublev ha fatto vedere più estro con la racchetta, e ha sfruttato un momento di fiducia assoluta nelle soluzioni col dritto, che hanno imposto – nei decisivi tratti di questo match – un ritmo difficilmente contenibile anche da un gran difensore come Ruud.
ATP, Monte Carlo
Evans, fine della corsa: in finale va un ottimo Tsitsipas
17/04/2021 A 12:49

Casper Ruud e Andrey Rublev al termine della semifinale del torneo di Monte Carlo 2021, (6-3 7-5 Rublev)

Credit Foto Getty Images

Un match che Rublev ha portato via in due parziali, appunto, ma in cui in qualche modo il russo ha dovuto inseguire. Nel primo set, ad esempio, Ruud era inizialmente scappato sul 2-1 e servizio. Nel secondo parziale, invece, 4 giochi consecutivi dallo 0-2 sotto avevano messo Ruud in una nuova posizione di comando. In entrambe le situazioni, però, è venuto fuori, appunto, il talento, l’estro, la fiducia di un giocatore in grado di far schizzare la palla come Andrey Rublev.
E’ stato il russo a girare la partita, con la serie di 4 game consecutivi che gli hanno regalato il primo set, così come con il contro-parziale di 5 giochi a 1 del secondo che gli hanno consegnato la prima finale Masters 1000 della carriera.

Rublev primo nella Race 2021, 4-3 i precedenti con Tsitsipas

Rublev pare legittimare così un inizio di stagione che sta proseguendo sui livelli già visti lo scorso anno. Il russo non ha assolutamente patito la transizione sulla terra battuta: non si deve dimenticare, infatti, che Rublev era stato in grado di giocare la semifinale al Masters 1000 di Miami contro Hubert Hurkacz, poi avversario di Sinner nell’ultimo atto. Un Rublev che non a caso è con 2800 punti il primo giocatore della Race 2021: insomma, stando ai numeri puri del computer per questa prima parte di stagione, è in proiezione il nuovo n°1 del mondo, davanti persino a Djokovic.

Stefanos Tsitsipas & Andrey Rublev

Credit Foto Getty Images

Vediamo cosa combinerà domani nell’ultimo atto contro Stefanos Tsitsipas, già Maestro nelle ATP Finals del 2019 ma come Rublev ancora alla caccia del primo sigillo ‘1000’ della carriera. I precedenti tra i due dicono 4-3 Rublev, con il russo che sulla terra contro Tsitsipas ha già anche vinto una finale: quella dello scorso anno al torneo di Amburgo. Il greco però, va ricordato, fu subito in grado di rispondere qualche settimana dopo con 3 poderosi set a 0 nei quarti di finale del Roland Garros. L’ultimo incrocio, nella semifinale di Rotterdam, proprio in questo 2021, fu ancora territorio di conquista del russo. Insomma, sono due che si conoscono e dove spesso c’è stata partita vera. Dovrebbe aspettarci, in teoria, una finale più emozionante di quanto non si sia visto nelle semifinali di oggi.

Highlights | Andrey Rublev - Stefanos Tsitsipas

Australian Open Maschile
Il Natale di Casper Ruud prima delle sfide del nuovo anno
17/12/2021 A 11:56
ATP Finals
Medvedev è troppo forte, Ruud non può nulla: il russo in finale
20/11/2021 A 12:40