Dopo il facile successo su Delbonis, Rafa Nadal parla del suo stato di forma e di quanto è successo a Daniil Medvedev: "Una partita solida. È un inizio positivo per il mio torneo. Niente di straordinario, niente di male. Ho fatto quello che dovevo fare. Dovrò fare di più nel prossimo turno (contro Dimitrov). Preoccupato per quello che è successo a Medvedev? No. Ero più dispiaciuto per lui che per me stesso. Non gli sono mai stato vicino, mai a meno di quattro metri, tranne che per un 'ciao' di un secondo. Può succedere di tutto, sì, ma da quello che so di come puoi essere infettato, questo non corrisponde alla mia situazione con Daniil".
"Onestamente, mi sento bene fisicamente e mentalmente. Ho fatto dei buoni allenamenti nelle ultime settimane. Non sembra importante, ma la possibilità qui di uscire dall'hotel per un'ora per camminare un po' cambia molte cose - prosegue il mancino di Manacor - Possiamo prendere aria con il team, ci sentiamo più liberi, anche se non possiamo andare nei ristoranti o nei negozi. E il pubblico? Mi manca, ovviamente. Sul 6-1, doppio break 3-0, era difficile continuare con la stessa intensità senza spettatori. Sono loro che ci spingono il più delle volte. Vogliamo dimostrare loro che siamo in buona forma".
ATP, Monte Carlo
Nadal maltratta Delbonis: esordio facile, sfiderà Dimitrov
14/04/2021 A 14:11

Djokovic elogia Sinner: "E' il futuro e il presente del tennis"

ATP, Monte Carlo
Troppo Djokovic per Sinner: il meglio del match in 4'
14/04/2021 A 13:31
ATP, Monte Carlo
Sinner s'inchina a Djokovic: il serbo vince in due set
14/04/2021 A 10:32