Il veloce indoor di Montpellier non riserva grandi notizie a Jannik Sinner e al tennis italiano. Il giovane altoatesino è stato sconfitto con il punteggio di 6-3; 6-4 dallo svedese Mikael Ymer, n. 76 del circuito, in 1 ora e 25 minuti di gioco. Una prestazione sottotono del n. 78 del mondo, lontano dai livelli di gioco espressi l’anno passato e particolarmente sofferente nello scambio prolungato dalla parte sinistra del campo. Una battuta d’arresto che va ad associarsi alle altre di questo inizio 2020 e che, ovviamente, non può far piacere.

Cronaca

Nel primo set l’avvio di Sinner non è dei migliori: break nel secondo game e tanti errori non forzati. L’azzurrino fatica a essere incisivo con il suo colpo migliore, il rovescio, e in diagonale lo svedese fa la differenza, dominando lo scambio e costringendo Sinner a fare i km. Ymer va sul 4-1 e mantiene una velocità di crociera convincente con la prima di servizio, che si traduce nell’88% dei 15 conquistati con questo fondamentale. Il 18enne azzurro, dunque, è costretto alla resa nel primo parziale sul 6-3 in 36′.
Australian Open
Troppo Fucsovics per Sinner: l'azzurro cede in tre set, ma saluta Melbourne a testa alta
22/01/2020 A 05:44
Nel secondo set l’altoatesino aumenta la profondità dei propri colpi in risposta e arrivano due break nel secondo e nel quarto game. Sfortunatamente è ancora la battuta a tradire Jannik che, alternando colpi di pregevole fattura a errori marchiani, perde in serie i turni in battuta nel terzo, nel quinto e nel settimo gioco, consentendo al rivale di portarsi avanti nel punteggio sul 4-3. Un break letale per le ambizioni dell’azzurro, ko sul 6-4, con Ymer che conclude con il 76% di punti ottenuti con la prima in battuta e il 52% dei quindici conquistati con la risposta alla seconda di Sinner.

Australian Open: Fucsovics-Sinner 6-4 6-4 6-3, gli highlights

Australian Open
Sinner: "Ho provato, devo migliorare e ora tifo Berrettini”
IERI A 10:39
Australian Open
Sinner s’arrende a uno Tsitsipas stellare: greco in semifinale
IERI A 07:47