Trenta partite giocate contro tennisti italiani prima di oggi nella sua lunga carriera, 17 vittorie e 13 sconfitte. Si è sempre trovato bene in qualche modo il francese Adrian Mannarino contro gli esponenti della racchetta azzurra. E ha dovuto testarlo sulla propria pelle anche Jannik Sinner. All’incrocio contro il transalpino nel suo esordio al Masters 1000 in Canada, Sinner ha dovuto soffrire non poco per piegare la resistenza di Mannarino. Una partenza sprint del tennista francese aveva infatti messo Sinner all’angolo; in un match che per un set e tre quarti è stato a lungo, lunghissimo in equilibrio. Per la precisione fino al 6-2 e 4-4. Era questo il punteggio fin dove era riuscito a spingersi Mannarino, che con un approccio molto brillante – decisamente meno quello di Sinner – aveva trovato fin lì una partita efficace anche nell’apertura del campo con il suo sempre insidioso mancino.
Sinner ha avuto però il merito di uscire alla distanza, ma soprattutto di girare il match quando più contava. Il break nel nono game del secondo set – arrivato con uno splendido passante – e il successivo set preso nonostante un decimo gioco in cui l’altoatesino era finito sotto 0-30, sono serviti a Sinner per dare la vera spallata alla partita. Sia nel punteggio che dal punto di vista emotivo. L’azzurro ha infatti trovato subito l’allungo anche a inizio terzo set, conservando il break di vantaggio e spingendosi così fino al 2-6 6-4 6-2 con cui Sinner ha liquidato la pratica.
ATP, Firenze
🎾 Sinner non sarà al via dell'ATP di Firenze: "Devo riposare"
IERI ALLE 15:54
Jannik vola così al terzo turno – gli ottavi di finale – dove sfiderà Pablo Carreno Busta. Una partita che, sulla carta, avrebbe dovuto essere un derby contro Berrettini. Carreno Busta però ha dimostrato di essere tennista indidisiosssimo. Dopo i 2 set a 0 rifilati proprio a Matteo al primo turno, la vittoria odierna per 6-0 6-3 contro un talento come Holger Rune. Insomma: Sinner è avvisato. Per battere lo spagnolo, veterano, servirà in ogni caso una versione più brillante dello Jannik visto oggi. 1-1 i precedenti: vittoria dell’iberico nel 2020 ai quarti di Rotterdam; successo soffertissimo di Jannik, quest’anno, al 2° turno del Masters 1000 di Miami – 7-5 al 3° set dopo 3 ore e 11 di lotta e match point annullati.

Sinner: "Io e Alcaraz come Federer e Nadal? Speriamo"

ATP, Sofia
Fuori anche Sinner: Jannik perde con Rune e si infortuna alla caviglia
01/10/2022 ALLE 15:19
ATP, Sofia
Sinner controlla Vukic: anche Jannik in semifinale a Sofia
30/09/2022 ALLE 16:41