C. Norrie b. M. Cecchinato 6-4, 2-6, 6-4

Cecchinato ci prova ma non basta: contro Norrie, testa di serie numero 1 di questo tabellone di qualificazione, l'azzurro cede in tre set e perde la possibilità di raggiungere il tabellone principale degli Internazionali d'Italia. Il primo servizio perso da Cecchinato arriva al terzo game, con il contro-break del pareggio che al sesto game riporta il primo set sul 3-3. Il break decisivo, però, è ancora di Norrie, che al settimo gioco rimette la testa avanti e chiude - poi - il primo set sul punteggio di 6-4. Nel secondo Cecchinato riesce a resettare e ripartire, mettendo la testa avanti al quarto game, alla prima palla break del set. Il contro-break di Norrie è immediato, ma l'azzurro non ci sta e conquistando il game successivo si riporta subito in vantaggio. Poche, pochissime sbavature di Cecchinato nel secondo set, portato a casa - poi - con un netto 6-2. Al terzo set, però, Norrie non perdona, strappando il servizio all'azzurro al terzo game e annullandogli tre palle break tra il quarto e l'ottavo game: Cecchinato prova a resistere annullando anche un match point, ma dopo due ore e 21 minuti di partita è costretto a capitolare: il punteggio finale è di 6-4, 2-6, 6-4 a favore del britannico.

R. Carballes Baena b. R. Brancaccio 7-5, 6-4

ATP, Roma
Nadal, Djokovic e la differenza con la Next Gen
17/05/2021 A 13:03
Si ferma proprio sul più bello l'avanzata di Raul Brancaccio verso il tabellone principale degli Internazionali di Roma. Dopo aver sconfitto Gaio nel derby tutto italiano, l'azzurro cade in due set (7-5, 6-4) contro lo spagnolo Carballes Baena, reduce dalla vittoria contro Sandgren. Break iniziale subìto e contro-break immediato, con Brancaccio che riesce a rimontare anche un doppio break rifilato dallo spagnolo tra il quinto e il settimo game: parità raggiunta sul 5-5, prima che un nuovo break di Carballes Baena e il servizio tenuto dallo spagnolo portassero il primo set sul punteggio finale di 7-5. Nel secondo, il break decisivo arriva proprio al primo game, con l'azzurro che non riuscendo a rimontare lo svantaggio nel corso della partita sarà costretto a capitolare in un'ora e 52 minuti di partita. Sfuma la possibilità di accedere al tabellone principale.

Ok Davidovich Fokina e Dellien, fuori Nishioka

Il numero 49 del ranking non stecca contro il francese Moutet: doppio break fondamentale di Davidovich Fokina per conquistare il primo set, nel secondo regna l'equilibrio fino al tie-break: per lo spagnolo, il secondo match point è quello buono per strappare la qualificazione al tabellone principale, 6-4, 7-6(5) il punteggio finale dopo quasi due ore di partita. Basta poco più di un'ora, invece, a Dellien per conquistare l'accesso al tabellone principale: Bedene capitola 6-2, 6-1, il boliviano numero 127 nel ranking festeggia. In un'ora e due minuti vince anche Majchrzak, che in due set si sbarazza del favorito Nishioka: 6-3, 6-1 il netto punteggio finale, il Polacco accede al tabellone principale.

Paul avanti, Tiafoe si ritira

Vittoria al terzo per lo statunitense Tommy Paul, capace di imporsi sul numero 78 del ranking Monteiro. Il classe '97 si aggiudica il primo set, perde il secondo e - al terzo - riesce a spuntarla al tie-break al termine di due ore e 45 minuti di partita. 7-5, 4-6, 7-6(4) e Paul che vola nel tabellone principale. Costretto al ritiro - invece - Tiafoe, partito forte nella sfida contro Delbonis e fermato al terzo set dopo poco più di due ore di partita. 5-7, 6-4, 4-2 il punteggio al momento del ritiro dell'americano, l'argentino vola al tabellone principale di Roma.

Berrettini, Sinner, Fognini, Errani & C: il meglio degli italiani

ATP, Roma
Djokovic: "Next Gen? Non mi interessa. Noi siamo ancora qui"
17/05/2021 A 12:45
ATP, Roma
Nadal-Djokovic, tutto il meglio della finale del Foro Italico
16/05/2021 A 20:19