A un passo dalla sconfitta Fognini non trema e conquista con merito la seconda finale del 2017. Si batte il petto il tennista azzurro e la soddisfazione è figlia di un match che si era messo male contro il regolarista Roberto Bautista Agut. Sul cemento russo dell'ATP 250 di San Pietroburgo Fabio dà vita a due ore e 28 minuti di battaglia.
La tradizione positiva contro lo spagnolo (6 vittorie su 8 prima di oggi) sembrava, infatti, infrangersi al termine di un primo set dominato dalla testa di serie numero 1 del torneo. Il ligure salva due match-point nel secondo parziale e si aggiudica un tie-break delicatissimo con il punteggio di 9 punti a 7.

ATP San Pietroburgo: Fognini-Bautista, highlights

ATP, San Pietroburgo
Fognini surclassa Berankis: è in semifinale contro Bautista
22/09/2017 ALLE 17:23
La lotta prosegue punto a punto nel terzo e decisivo set, in un clima teso per l’andamento della sfida e anche per il nervosismo di Bautista, in aperta polemica con i raccattapalle. Fognini mantiene la calma e in particolare non cambia mai il suo piano tattico: prendersi dei rischi e cercare di fare la partita. La tattica paga e i numeri lo dimostrano: 38 vincenti a 13 per l’italiano che concede più gratuiti (67 a 41), ma porta a casa anche 14 punti su 16 a rete.
Insomma, Fabio Fognini ha cercato, voluto fortemente e meritato questo successo, quello che gli consente di dare la caccia al sesto titolo in carriera, il secondo nel 2017 dopo la gioia sulla terra rossa di Gstaad. Il 2-6 7-6(7) 7-6(5) gli dà il pass per la 14esima finale della carriera, la terza sul veloce e l’avversario, Dzumhur (che ha battuto in due set Struff), è alla sua portata.
ATP, San Pietroburgo
Fognini ai quarti, battuto Youzhny in tre set
21/09/2017 ALLE 16:57
ATP, Parigi
Troppo Dimitrov per Fognini: l'azzurro out al 2° turno 6-0, 7-5
02/11/2022 ALLE 19:24