Una vittoria di sofferenza e di determinazione. Lorenzo Sonego (n.27 del mondo) si è imposto nel primo turno dell'ATP di Sydney (Australia), opposto al francese Hugo Gaston (n.67 del ranking). Un successo a fatica, come detto, visto che l'azzurro è stato costretto a rimontare, aggiudicandosi l'incontro con il punteggio di 3-6 6-3 7-5 dopo 2 ore e 43 minuti di partita.
Una lotta strenua che ha sorriso al piemontese in una sfida dalle palpitanti emozioni. Le soluzioni mancine del francese hanno creato non pochi problemi al tennista nostrano e per questo trovare delle soluzioni è stato complicato. Sonego, comunque, ha ottenuto l'accesso agli ottavi di finale dove affronterà il vincente tra l'australiano Christopher O'Connell (n.175 del ranking) e l'argentino Sebastian Baez (n.99 del mondo).
ATP, Sydney
Sonego si ferma ai quarti: Karatsev prevale in 3 set
13/01/2022 A 08:19

Il racconto del match

Nel primo set l'inizio è all'insegna dell'equilibrio. Entrambi i tennisti non hanno una grande continuità al servizio e questa fase di stallo termina con il break concesso dal torinese al transalpino nel sesto gioco. Uno strappo decisivo ai fini del parziale dal momento che Gaston, galvanizzato dal vantaggio, mette sul campo maggior sicurezza con il fondamentale della battuta e lo score di 6-3 lo certifica.
Nel secondo set Sonego eleva i giri del motore, andando avanti di un break nel secondo gioco. La continuità però non assiste l’azzurro, costretto a cedere nuovamente il servizio nel settimo game. In questo caso, però, Lorenzo mette in mostra il suo spirito combattivo e il nuovo break dell’ottavo gioco gli dà modo di pareggiare il computo dei parziali sul 6-3.
Nel terzo set è l'italiano a mostrare più volti i muscoli in risposta, costruendosi chance per il break nel terzo, quinto e nono game, ma non trovando mai il colpo risolutivo. Concretezza però che arriva nell'undicesimo gioco quando, ai vantaggi, l'italiano strappa il servizio a Gaston e conferma il vantaggio nel game successivo. Cala, quindi, il sipario sul punteggio di 7-5.

Travaglia perde, poi rientra come lucky loser

Stefano Travaglia, numero 2 del tabellone cadetto, viene sconfitto per 6-3 6-4 in un’ora e 16 minuti dall’australiano Christopher O’Connell, già giustiziere di Andreas Seppi nel primo turno, peraltro con un punteggio ed un minutaggio simile (6-4 6-3 in un’ora e 19 minuti). L’oceanico attende di conoscere il proprio avversario nel main draw.
Nel primo parziale è decisivo il break subito dall’azzurro nel quarto gioco, mentre nella seconda frazione è Travaglia a portarsi in vantaggio grazie ad un break nel quarto gioco, ma dal 4-1 l’australiano vince gli ultimi cinque game e conquista il set che vale il tabellone principale.
Travaglia mette in campo appena il 41% di prime, salvando una sola delle quattro palle break concesse, mentre l’australiano cancella cinque delle sei opportunità che l’azzurro crea. Il totale dei punti vinti recita 59-49 per O’Connell, cinico nei momenti topici del confronto.

Aggiornamento ore 08.40

Stefano Travaglia entra nel main draw come lucky loser e sfiderà il serbo Miomir Kecmanovic.

Sonego spreca troppo e Otte non perdona: gli highlights in 170"

ATP, Sydney
Sonego domina Baez e vola ai quarti, Nakashima condanna Fognini
12/01/2022 A 09:39
ATP, Sydney
Fognini inizia bene il 2022: Altmaier ko e ottavi raggiunti
10/01/2022 A 12:10