Si chiama Carlos Alcaraz il primo semifinalista dell'ATP 500 di Vienna. Il tennista spagnolo, dopo oltre 2 ore e mezzo di lotta, ha superato Berrettini con il punteggio di 6-1, 6-7 (2), 7-6 (5). Qualche errore di troppo per Matteo, che dopo un primo set passato in letargo è tornato di prepotenza e ha controllato la furia dello spagnolo. Nel finale, però, i dettagli hanno sorriso al teenager.
Alcaraz raggiunge la sua prima semifinale in un torneo ATP 500 (tennis tv)
Australian Open
Matteo Berrettini batte Gael Monfils dopo 5 lunghissimi set e vola in semifinale contro Nadal
25/01/2022 A 09:33

Il commento

Sono stati 150-e-passa minuti molto divertenti quelli che ci hanno fatto vivere Carlos Alcaraz e Matteo Berrettini.
Il primo set, finito 6-1, è stato tutto di marca spagnola. Con un'aggressività e una ferocia degne dei migliori predatori, mixate ad una lucidità da scacchista, il 18enne di El Palmar ha soffocato Berrettini e lo ha costretto a 20 minuti (questa la durata del set) da sparring partner.
Poi però, piano piano, Matteo ha deciso di entrare in partita. Carburando lentamente, come un tir a benzina, il romano ha messo a posto il servizio - facendo salire il numero di ace e prime vincenti - e ha sfruttato la veemenza di Alcaraz a suo vantaggio. Con qualche taglio in più e qualche accortezza difensiva, il numero 7 del ranking ha salvato quattro palle break e ha portato la contesa al tie-break. Lì, con tutta la pressione addosso, ha giocato d'esperienza e ha pareggiato la partita.
Nell'ultimo set, con l'inerzia che si era palesemente trasferita dalla Spagna all'Italia, Alcaraz ha piazzato il break a sorpresa, salvo perdersi in bicchier d'acqua e regalare il contro-break a Matteo. Trovata la nuova parità (4-4), a quattro game dal termine del match, i due spadaccini hanno accompagnato la contesa fino al secondo tie-break di giornata. Berrettini lo ha giocato bene, ma lo spagnolo ha preso il mini-break in apertura e lo ha conservato fino al fischio finale.
Nel complesso è stata una buona partita per Matteo, che ha giocato alla pari con un ragazzo che è più in forma di lui. L'unico rammarico è per quel primo set: con un approccio più reattivo poteva finire diversamente.

Berrettini festeggia la Laver Cup insieme ai compagni del Team Europe

Australian Open
Monfils-Berrettini, missione semifinale: quando e dove vederla
24/01/2022 A 07:54
Australian Open
Berrettini domina Carreno Busta e vola ai quarti di Melbourne
23/01/2022 A 09:35