Ce l’ha messa tutta Lorenzo Sonego, ma non è bastato per mettere al tappeto Casper Ruud. Il norvegese vince una battaglia di due ore e tre quarti contro l’azzurro, un match equilibratissimo con il punteggio di 7-5 4-6 6-4, accedendo ai quarti del torneo ATP 500 di Vienna dove incrocerà le armi con Jannik Sinner in una sfida cruciale per l’accesso alle ATP Finals. Per il torinese rimane la consapevolezza di aver fatto partita pari con un giocatore in top-10, ma mastica amaro per il risultato finale.
I primi giochi scorrono via abbastanza lisci, poi dal quarto inizia ad esserci un po’ di battaglia. Lorenzo si fa rimontare da 40-0 nel quarto gioco ma se la cava ai vantaggi, mentre nel gioco successivo il torinese mette a segno i primi due punti trovando la resistenza di Ruud. L’azzurro si sente a casa sul cemento austriaco e gioca un settimo game strepitoso per qualità: passante, dritto, rovescio e volée e mette la freccia, ma dall’altra parte c’è un giocatore importante. Il norvegese costringe Sonego a scelte difficili e recupera immediatamente il game, per poi mettere pressione all’avversario. Che si difende egregiamente sulle prime due palle set, per capitolare alla terza dopo un’ora di gioco.
Australian Open
Sonego, troppe sbavature: agli ottavi ci va Kecmanovic
21/01/2022 A 01:26
Sonego è però bravo a non capitolare dopo aver perso la prima frazione, dopo un secondo gioco ingarbugliato al servizio il torinese riesce a rimanere comunque centrato sulla partita. Tanto da riuscire a riemergere dal primo momento complicato del secondo set, che arriva sulla palla break per Ruud sul 4-3 per il norvegese: prima di servizio e poi una volée in controtempo gli permette mantenere la partita in equilibrio. E anzi, è ancora il suo dritto a fare la differenza, con un incrociato che impallina Ruud e lo instrada verso il break, che arriva meritatamente con l’azzurro che chiude immediatamente i conti mandando il match al set decisivo.
Che continua ad essere sempre sul filo del rasoio. I due giocatori danno fondo a tutte le proprie energie per emergere da questo braccio di ferro, ma per lungo tempo non concedono nemmeno un minimo spiraglio, con l’uomo in risposta che vince solo otto punti nei primi sette giochi. Quello successivo potrebbe rappresentare la svolta, con Ruud che si regala due palle break con un passante lungolinea di rovescio, ma Sonego ci mette il carattere servendo da campione. Il norvegese appare nervoso, ma in questo modo si carica in vista del decimo gioco, regalandosi due match ball: il primo si ferma sul nastro, mentre il secondo, lunghissimo, vede Sonego mandare in rete il dritto facendo tirare un grosso sospiro di sollievo al nordico.
Partita conclusa dopo una lunga battaglia, con le statistiche che arridono leggermente al vincitore odierno: 100 a 89 il conteggio dei punti totali a favore di Ruud, che ha concesso soltanto due palle break a Lorenzo. Dall’altra parte l’azzurro invece ne ha concesse ben nove, un dato che potrebbe aver fatto pendere la bilancia dalla parte del norvegese.

Sonego, il 19-17 su Fritz nel tie-break più lungo sulla terra

Australian Open Maschile
Il Natale di Casper Ruud prima delle sfide del nuovo anno
17/12/2021 A 11:56
ATP Finals
Medvedev è troppo forte, Ruud non può nulla: il russo in finale
20/11/2021 A 12:40