Sono contento, ma non sarei stato triste fino in fondo perché sono convinto dentro di me che la stagione sarebbe stata grandiosa anche chiudendo come nono giocatore del ranking mondiale
Così, Matteo Berrettini, intervenuto ai microfoni di RaiSport commenta la sua storica qualificazione per le ATP Finals, in scena a Londra dal 10 al 17 novembre. Il pass è arrivato grazie al successo di Shapovalov su Monfils, a Parigi-Bercy.
Certo è meglio finire l'annata in bellezza, essere ottavo della classifica ATP e partecipare alle Finals
ATP World Tour Finals
Santopadre: "Berrettini alle ATP Finals non farà da comparsa"
02/11/2019 A 13:26
Non potevo mai immaginare di arrivare a Londra, tanto a inizio anno quanto prima degli US Open. Poi sono successe un po' di cose pazzesche e mi sono catapultato in questa situazione. Ho provato con tutte le mie forze a raggiungere l'obiettivo delle Finals e ora sono qui a vivere il mio sogno
Sulla sconfitta a Wimbledon con Federer, da cui forse è iniziato tutto, Berrettini dice:
Ho giocato contro il mio idolo sul campo più bello del mondo (il centrale dell'All England Club, ndr) gli ottavi di finale. Poi ho preso una storta alla caviglia e mi sono dovuto fermare per un mese circa. Non è stata quindi un'annata facile, perché ho avuto alcuni momenti di difficoltà, che ho superato molto bene con la mia determinazione
ATP, Parigi Masters
Berrettini è alle ATP Finals! L'azzurro ringrazia Shapovalov che piega Monfils
01/11/2019 A 19:43
ATP, Indian Wells
Berrettini lotta ancora, ma questa volta non basta: ai quarti Kecmanovic
16/03/2022 A 20:45