Tutto e il contrario di tutto. Una partita dominata, un improvviso e inspiegabile blackout; poi ancora tante occasioni non sfruttate e il baratro, il regalo e la rinascita. Protagonisti del dramma: Stefanos Tsitsipas e Andrey Rublev.

Nella partita che chiudeva il secondo giro di boa del Gruppo London 2020, viene fuori un match dalle tinte variopinte. Una partita che nella sua fotografia ha messo in mostratanto le capacità balistiche dei due contendenti, quando i limiti; questi ultimi ancora piuttosto evidenti da entrambi i lati del campo. Ha vinto Tsitsipas. Che avrebbe potuto stravincere. Ma che avrebbe anche potuto perdere. C’era andato davvero a un passo, del resto. O meglio, a un punto: quello che Rublev, sul match point del tie-break del terzo set, ha voluto omaggiare con un doppio fallo. Nelle due ore precedenti, appunto, tutto e il contrario di tutto. I 19 minuti del primo set, con Tsitsipas a spadroneggiare e Rublev assente ingiustificato al servizio. E il più rapido secondo set, caratterizzato da un greco molto solido in battuta fino al decimo game, perso incredibilmente a zero con un passaggio a vuoto tanto improvviso quanto inspiegabile: tre errori non forzati privi di assoluto senso tattico.

ATP Finals
Thiem batte Nadal in uno dei migliori match dell'anno
17/11/2020 A 16:43

E così si è finiti al terzo set, dove Rublev, giusto dirlo, ha meritato di arrivare se non altro per la reazione che aveva messo in mostra già da inizio secondo parziale, quando dopo la stesa del primo aveva avuto la capacità mentale di cancellare quanto successo e mettersi a servire come sa fare. Complimenti da condividere in qualche modo anche con Tsitsipas, capace anch’egli di cancellare il blackout di fine secondo set, così come le tante occasioni non sfruttate nel terzo parziale: le più eclatanti con le 5 palle break non trasformate nel terzo game.

Ne è venuto fuori l’inevitabile tie-break decisivo dove ovviamente i due protagonisti non si sono fatti mancare il solito colpo di scena. Tsitsipas ben lanciato fino al 5-2; poi 4 punti consecutivi Rublev con tanto di match point russo sul proprio servizio. Il resto è storia già scritta: il doppio fallo con un kick del russo che a stento è arrivato alla rete, figuriamoci passarla; e il successivo sorpasso definitivo di Tsitsipas che ha chiuso per 8 punti a 6.

In questa partita da montagne russe, viene fuori così una sentenza definitiva: Dominic Thiem è già in semifinale da primo nel girone. Il match dell’austriaco con Rublev, giovedì prossimo, sarà quindi assolutamente inutile. Il secondo semifinalista del Gruppo London 2020 uscirà infatti dallo scontro diretto proprio tra Tsitsipas e Nadal. E per quanto messo in mostra oggi da entrambi, al greco, servirà una sua versione decisamente meno distratta di quella proposta questa sera.

Tennis
Djokovic e Rublev sono i più vittoriosi nel 2020
24/11/2020 A 14:07
ATP Finals
Ranking ATP: cambia il calcolo dei punteggi
20/11/2020 A 13:01