È il 21 gennaio 1998: al secondo turno degli Australian Open, si sfidano due sorelle statunitensi con le treccine colorate. Venus Williams ha 17 anni, Serena ne ha 16 e fin qui niente di straordinario, visto che la diciassettenne Martina Hingis ha appena vinto 12 tornei su 13 finali (3/4 negli slam) difende il titolo e, pochi giorni dopo, trionferà ancora a Melbourne battendo Conchita Martinez. Non per l’età allora, ma perché le sorelle Williams incarnano e duplicano una quota afroamericana che al tennis manca da Arthur Ashe - ex-numero 1, vincitore di 3 tornei dello slam, morto di AIDS il 6 febbraio 1993 - che il momento è storico prima di una magnifica ouverture.
Ho voluto bene ad Arthur Ashe, perché altro non si poteva fare. Un negro che difendeva i diritti suoi e dei suoi fratelli senza urlare né rompere vetrine, a bassa voce, come accadeva in altri tempi alla Camera dei Lord. (Gianni Clerici)

Dalla nouvelle vague alla storia: 19 anni di Williams

Australian Open
Ritorno al passato: dal rinascimento di Federer alla fenice Nadal
23/01/2017 A 18:11
Vince Venus Williams (7-6, 6-1) perché è più grande e più completa, e si fermerà ai quarti contro la connazionale Lindsay Davenport. Due mesi dopo, a Miami, Venus batte in finale una bellissima tennista russa: la sedicenne Anna Kournikova, semifinalista di Wimbledon. Diciannove anni dopo, Martina Hingis fa coppia con Leander Paes nel doppio misto mentre la Kournikova, ritiratasi nel 2007, è la moglie di Enrique Iglesias e vive su un isola privata nella baia di Biscayne. Nel texas hold’em, la coppia asso+re è chiamata Anna Kournikova (AK) ovvero la bella mano che non vince mai.

Wimbledon 2010, Anna Kournikova e Martina Hingis in doppio a Wimbledon

Credit Foto LaPresse

Un decennio chiamato Family Affair

Al declino dell’era Graf-Seles, il 1998 è un anno spartiacque per il tennis delle veterane che resistono con Arantxa Sánchez (Roland Garros) e Jana Novotna (Wimbledon) a una nouvelle vague di ragazzine terribili. Di lì a tre anni, con la prima finale slam tra Venus e Serena agli US Open, il tennis rosa diventerà The Family Affair, un derby a stelle e strisce, un decennio di esclusiva Williams tra i successi di Justine Henin, Kim Clijsters e le brevi incursioni delle varie Capriati, Mauresmo, Kuznetsova fino ad Ana Ivanovic e Maria Sharapova, Viktoria Azarenka e Angelique Kerber. Almeno quattro generazioni di tenniste sconfitte, vincendo il 42,8% degli slam dagli US Open del 1999.

Wimbledon 2009 (AFP)

Credit Foto Allsport

Il sorpasso Serena e la ri-nascita di Venere

Basti pensare che dal 2000 al 2010 Wimbledon è stato vinto 9 volte dalle Williams e che nello stesso periodo Venus e Serena si sono sfidate in 8 finali slam, di cui 3 solo nel 2002 e tutte vinti da Serena. Un anno dopo, l’unico precedente agli Australian Open e ancora Serena: 7-6, 3-6, 6-4. Nel 2008, a Wimbledon, Venus Williams vince contro la sorella il suo settimo e ultimo major. Domani, a Melbourne, Serena può diventare la tennista più vincente nella storia vincendo il suo ventitreesimo titolo slam: uno in più di Steffi Graf.
https://i.eurosport.com/2017/01/27/2012818.jpg

Comunque vada, sarà il loro trentesimo slam!

Se Venus s’è fermata prima è perché nel 2011, dopo un grave infortunio all’anca subito qui a Melbourne, le è stata diagnosticata la sindrome di Sjögren (malattia autoimmune reumatica) nell’anno maledetto delle Williams, visto che Serena è colpita da un’embolia polmonare. Ma se da qui Venus è costretta a centellinare il suo tennis dai tornei agli allenamenti, Serena vince invece altri 9 titoli slam e oggi è a un passo dal mito.

Roger&Rafa, Venus&Serena: le finali dei sogni

Che il destino voglia scrivere la leggenda di Serena o il miracolo più grande nella storia del tennis - perché domani Venus torna in finale a Melbourne dal 2003 - è solo una questione di ore. Che abbia scelto gli stessi giorni del ritorno di Federer-Nadal per un'apoteosi sportiva, sarà colpa dei pensieri associativi o materia di meccaniche celesti.

Mouratoglou: “Serena è favorita ma Venus può batterla con il dritto e la seconda di servizio”

Australian Open
È sempre nuovo Federer, storia di un tennis in continua evoluzione
20/01/2017 A 17:40
US Open
Serena Williams dà forfait: altro ko dopo Federer e Nadal
25/08/2021 A 11:27