Mentre ancora si discute sulla stagione in corso, con la recente cancellazione di Wimbledon, il dubbio US Open e le poche certezze per il Roland Garros, in Australia si guarda già al 2021.

In là con il calendario, ma lo scenario epidemia COVID-19 potrebbe non essere ancora stato risolto, dunque Tennis Australia si prepara a ogni possibile ipotesi.

Australian Open
Il ministro australiano: "Fiducioso, ma c'è molto da fare"
IERI A 09:17

Due di queste, stando alle parole del direttore del torneo Craig Tiley, potrebbero includere le porte chiuse per i tifosi e la quarantena per i giocatori provenienti dall’estero:

Questi sono solo due dei tanti scenari che dobbiamo considerare. Non è chiaro quali misure attualmente utilizzate per contenere la diffusione del virus dovranno ancora essere attuate a medio e lungo termine.

Un piano dunque che sta provando a tenere in considerazione lo scenario peggiore, con rigide regole di auto-isolamento riguardanti tutti i giocatori provenienti dall'estero (che potrebbero essere messi in quarantena per un certo numero di giorni negli hotel di Melbourne) e l’impossibilità per i tifosi di accedere a Melbourne Park.

L'enorme comunità serba a tifare Djokovic durante l'Aus Open 2020: nel 2021 nulla di tutto ciò potrebbe essere possibile se si giocherà a porte chiuse

Credit Foto Getty Images

Un indizio che in qualche modo non lascia traspirare nulla di buono per la stagione corrente, interrottasi prima di Indian Wells e tutt’ora riprogrammata al 13 luglio, settimana successiva al torneo di Wimbledon, ma che quasi certamente subirà altre cancellazioni.

Top 10 Australian Open: i colpi più belli del torneo maschile, Bolt e Dimitrov da pazzi

Australian Open
Luthi: "Federer sarà in campo agli Australian Open"
05/10/2020 A 10:47
Australian Open
Australian Open: il giorno in cui Pete Sampras scoppiò in lacrime
12/08/2020 A 04:55