Continua a tenere con il fiato sospeso il mondo del tennis l’incertezza che ruota intorno agli Australian Open 2021. Il Governo australiano al momento sembra fermo sulle sue posizioni: gli atleti che arrivano a Melbourne da altre Nazioni devono necessariamente fare la quarantena. Gli organizzatori stanno cercando un punto d’incontro per rendere meno complicato l’approccio dei tennisti al primo Slam della stagione.

Australian Open
Bolla e porte aperte: come salvare gli Australian Open 2021
17/11/2020 A 14:45

Secondo l’analista di tennis australiano Brett Phillips, come riporta LiveTennis, gli Australian Open 2021 potrebbero slittare fino a tre mesi: “Sono tempi incredibili per Tennis Australia. Non vorrei essere un amministratore sportivo in questo momento. L’anno prossimo non si tornerà alla normalità per tanti sport. La mia sensazione, proprio sulla situazione che è accaduta a Victoria negli ultimi sette o otto mesi, e sul nostro Premier, che ha ricevuto un bel po’ di critiche per la gestione delle quarantene all’inizio della pandemia, è che stiano adottando un approccio molto cauto. Ad oggi ho la sensazione che l’Australian Open sarà rinviato forse a marzo o aprile“.

Uno scenario che, ovviamente, sperano di scongiurare sia i tennisti che i tifosi. Purtroppo fare previsioni è molto complicato visto che l’emergenza legata alla pandemia cambia di giorno in giorno.

salvatore.serio@oasport.it

Best of Australian Open 2020: tutto il torneo in 55 minuti!

Australian Open
Il ministro australiano: "Fiducioso, ma c'è molto da fare"
22/10/2020 A 09:17
Australian Open
Luthi: "Federer sarà in campo agli Australian Open"
05/10/2020 A 10:47