Adesso si che è davvero ufficiale: gli Australian Open 2021 si giocheranno e prenderanno il via il prossimo 8 febbraio. Si attendeva di fatto solo l’ufficialità, dopo settimane di indiscrezioni e di comunicazioni confidenziali estrapolate dalla stampa. Nella nottata tra mercoledì e giovedì è comparso il nuovo calendario ATP per i primi mesi del 2021. Completamente stravolto dalla pandemia, i vari organi a capo del tennis mondiale hanno evidentemente trovato un accordo. L’Australian Open inizialmente in programma a metà gennaio è slittato di ben 3 settimane; e insieme a quello si è ridisegnato l’intero calendario.

Australian Open
L’elenco ufficiale completo delle wild card agli Australian Open
30/12/2020 A 15:32

Ma andiamo con ordine. La notizia principale, legata sempre al primo slam della stagione, è la presenza delle qualificazioni. Come da indiscrezioni che già vi avevamo segnalato, si giocheranno fuori dall’Australia: dal 10 al 13 gennaio a Doha, in Qatar (e non Dubai come inizialmente mormorato). Praticamente un mese prima dell’inizio del torneo, per permettere così ai giocatori qualificati di volare a Melbourne e iniziare le operazioni che porteranno ai 14 giorni di quarantena obbligatoria per tutti.

Il calendario ATP fino al 21 febbraio 2021

Ecco poi le altre novità: si partirà ufficialmente con la nuova stagione il prossimo 5 gennaio, con i tornei ATP 250 di Derlay Beach negli Stati Uniti e di Antalya in Turchia. Se per Deraly Beach si tratta di fatto di una semplice anticipazione, Antalya ha deciso di sconvolgere completamente la sua natura: normalmente previsto in luglio su erba come preparazione a Wimbledon, questo torneo si chi giocherà chiaramente sul veloce.

DATATORNEO
5-13 gennaioATP 250 Derlay Beach (28)
5-13 gennaioATP 250 Antalya (32)
10-13 gennaioDoha - quali Aus Open
31-6 febbraioATP 250 Melbourne 1 (48)
31-6 febbraioATP 250 Melbourne 2 (48)
1-5 febbraioATP Cup (Melborune)
8-21 febbraioAustralian Open

Dal 10 al 13 gennaio ci sarà anche spazio alle qualificazioni per l’Australian Open; prima di fatto di dover assistere a 2 settimane e mezzo di stop forzato legato appunto alla quarantena a cui tutti i principali tennisti al mondo dovranno sottostare in Australia.

Si riprenderà il 31 gennaio con i due ATP 250 di Melbourne 1 e Melbourne 2: con un torneo di fatto che va a sostituire Adelaide e con l’altro, creato a tavolino, che darà la possibilità a più giocatori di poter entrare in condizione. Entrambi i tabelloni infatti, pur essendo ATP 250, avranno un sorteggio a 48 giocatori! (28 giocatori invece per Derlay Beach e 32 giocatori per Antalya). Nel mentre – e qui forse c’è l’unica sorpresa – ci sarà spazio anche per l’ATP Cup. Quindi nella settimana che precede l’Australian Open, sempre a Melbourne, ci saranno per i tennisti 3 alternative e di fatto praticamente tutti avranno la chance di giocare.

Dall’8 al 21 febbraio infine ecco le due settimane di slam con l’Open di Australia, che riesce così “a salvarsi” come gli ultimi US Open e Roland Garros e che verrà disputato a porte chiuse.

ATP 250 di Auckland, New York e Pune cancellati

Chi rimane ‘al palo’ sono dunque i tornei ATP 250 di Auckland, New York e Pune. Si cercherà invece una nuova collocazione per l’ATP 500 di Rio de Janeiro. A livello Challenger invece la stagione partirà il 18 gennaio da Istanbul: di fatto al termine delle qualificazioni per l'Australian Open. Mentre a livello di circuito femminile WTA si resta ancora in attesa di comunicazioni ufficiali.

Best of Australian Open 2020: tutto il torneo in 55 minuti!

Australian Open
Sonego testa di serie a Melbourne con l'assenza di Federer
28/12/2020 A 08:34
Australian Open
L'agente di Federer conferma: "Non giocherà gli Australian Open"
27/12/2020 A 23:00