M. McDonald b. M. Cecchinato 3-6 6-3 6-2 6-2

Il cemento di Melbourne continua a rimanere un tabù per Marco Cecchinato. Nel primo turno degli Australian Open 2021 il tennista palermitano crolla contro il n° 192 del ranking Atp, l'americano Mackenzie McDonald: 3-6 6-3 6-2 6-2 il risultato finale, in due ore e 15 minuti. Ceck non riesce così a bissare l'ottima prestazione dell'ultima edizione del Roland Garros, dove si è arreso al terzo turno a Zverev. Sul campo 6 l'azzurro parte bene mettendo la freccia nell'ottavo game del primo set e portandosi 1-0 dopo appena mezz'ora. Ad inizio secondo parziale si guadagna due palle break, ma non riesce a concretizzarle: da lì blackout. L'allievo di Massimo Sartori esce dalla partita, regalando al suo avversario una quantità industriale di punti e non riuscendo più a trovare la concentrazione. Per il classe '95 di Berkeley (California) conquistare i tre set successivi si trasforma in poco più di un allenamento. Peccato.

Cecchinato parte bene, ma McDonald rimonta: il match in 3'

Australian Open
Kyrgios, Thiem, Albot, Troicki e Berrettini: la top5 dei tweener
25/02/2021 A 13:48

P. Cuevas b. A. Seppi 6-4 4-6 6-2 6-2

Si stoppa sul nascere anche l'avventura di Andreas Seppi, la 63ª in uno Slam (come Novak Djokovic). Nella sfida tra veterani con Pablo Cuevas, l'uruguaiano ha la meglio in due ore e 22 minuti, nonostante un tentativo di recupero dell'altoatesino nel secondo set.

Seppi, non è la solita Australia: il ko con Cuevas in 200 secondi

E. Alexandrova b. M. Trevisan 6-3 6-4

Martina Trevisan si ferma al primo turno contro la Ekaterina Aleksandrova, testa di serie n° 29 del seeding. Per la fiorentina è la terza sconfitta su tre partite giocate nel 2021. La tennista russa domina il match e approfitta dei 32 errori gratuiti dell'azzurra a fronte di soli 12 vincenti.

Martina Trevisan sbatte su Alexandrova: il match in 200 secondi

Ka. Pliskova b. J. Paolini 6-0 6-2

Tra Karolina Pliskova e Jasmine Paolini ci sono 25 centimetri d'altezza che su un campo da tennis, in giornate come questa, diventano incolmabili: la ceca ex-numero 1, qui semifinalista nel 2019, travolge la tennista toscana in 47 minuti di ace (6), punti vinti con la prima di servizio (21/25) e dritti davvero troppo solidi per lo scambio di Jasmine. Pliskova che al secondo turno troverà la vincente di Collins-Bogdan.

Paolini ko contro una Pliskova più forte: la partita in 200 secondi

M. Barthel b. E. Cocciaretto 3-6 6-4 6-4

Bravissima a vincere il primo set, limitare i gratuiti contro una tennista di cilindrata superiore, gestire ampie fasi del match, ma non abbastanza per battere Mona Barthel. La tedesca, assente da lungo tempo e qui a Melbourne con il ranking protetto, sbaglia tanto (46/28), rischia molto, ma alla fine strappa il break alla Cocciaretto nel secondo e terzo set e vince in rimonta: 3-6 6-4 6-4. Peccato. Ci sono state delle chance per battere un'avversaria sulla carta più forte.

Sinner sportivo, gli altri meno: giusto giocare di lunedì?

Australian Open
Dalla maratona di Serena al super-lob di Brady: la top10 di Melbourne
25/02/2021 A 13:26
Australian Open
Dal no-look di Monfils alla magia di Kyrgios: la top10 di Melbourne
24/02/2021 A 17:44