Ci sono tre partite da raccontare. Nella prima, o meglio nei primi due set, Djokovic non incanta, come con Tiafoe, ma alla fine li vince perché è più forte anche di questo americano: il buon Taylor Fritz, numero 27 del tabellone maschile, che se la gioca per bene perché il suo tennis ha grandi capacità - ottimo servizio, buona accelerazione, gestione accorta dello scambio da fondo - ma non abbastanza per vincere i punti focali contro Novak Djokovic.

Un tifoso grida: "Forza Rafa". Djokovic reagisce così

Dalla sua molto invidiata posizione, Nole cede un break di svantaggio nel primo set per dare pepe a un tie-break dominato e s’esalta nel secondo tirando occhiate ai suoi soliti detrattori, tra cui quelli che gli gridano "Forza Rafa" o che tifano Fritz come fosse Kyrgios, oltre a cancellare per due volte palle break da 15/40 prima di scivolare, nel terzo game del terzo set, sulla scritta Melbourne.
Australian Open
Order of play Day 6: Berrettini, Fognini e Nadal di sabato mattina
12/02/2021 A 09:15

Djokovic scivola sulla scritta Melbourne infortunandosi

Qui inizia la seconda partita, ovvero terzo e quarto set, in cui Djokovic passa presto da una condizione preoccupata, aggrappandosi al servizio, a quella molto dolorante nei game di risposta, in cui ogni spostamento verso destra gli procura male al fianco quasi certamente contratto, e non riesce più a caricare il dritto. Nole rinuncia alle sue uniche e prodigiose ricezioni, Fritz continua a giocare la sua bella onesta partita e vince terzo e quarto set.

A Melbourne scatta il lockdown, pubblico lascia gli spalti durante il match

La terza partita è il quinto set, in cui tutto sembra finito e ci si comincia a chiedere della sciagura di Nole negli slam, espulso dallo US Open e ora infortunatosi per colpa di una maledetta e controversa scritta a fondo campo. Invece dopo 5 game interlocutori, Djokovic torna a rispondere con grande efficacia dalla parte del rovescio e dà la zampata del campione ferito al povero Fritz, che incassa come un uppercut di Tyson il dritto del break sventagliato fra le righe. Finisce anche prima del previsto, perché Fritz non si rialza più: finisce 7-6 (1) 6-4 3-6 4-6 6-2 quando il pubblico se n'è già andato a casa.

Match point Djokovic: il campione in carica si sfoga dopo un match dolorante

Già perché nel mentre Melbourne è tornata in lock-down e alle 23:30 australiane, su 3-2 e servizio Fritz nel quarto set, la Rod Laver Arena è stata sfollata. Tutti a casa e forse, tutto sommato, almeno un problema in meno per Djokovic.

Djokovic più forte del dolore: la sua vittoria contro Fritz in 200 secondi

Australian Open
Thiem spegne il furore di Kyrgios: rimonta e ottavi
12/02/2021 A 08:23
Australian Open Maschile
Nadal rassegnato: "Slam vinti in carriera? Djokovic può battere tutti"
02/12/2021 A 16:15