Non era facile contro un avversario che non dà ritmo ma Matteo Berrettini si fa trovare preparato e disinnesca il big server Kevin Anderson in tre set. Nel primo, il tennista romano annulla otto set-point e indirizza così la partita, con una condotta di match estremamente attenta che porta al 7-6(9) 7-5 6-3 finale. Per l'azzurro al secondo turno ci sarà Machac, che ha battuto Vilella nella sfida tra qualificati (lo spagnolo si è ritirato sotto 2 set a 1 e 3-0 nel quarto), per una concreta chance di conquistare per la prima volta in carriera il terzo turno di Melbourne. Dal suo lato di tabellone c'è Stefanos Tsitsipas. Insomma, Berrettini potrebbe fare parecchia strada.

Australian Open in Live-Streaming, offerta speciale! Un mese a 0.99€

Australian Open
Fognini, debutto semplice: Herbert liquidato in 3 set
09/02/2021 A 09:12

Le insidie non mancavano contro il due volte finalista Slam (US Open 2017 e Wimbledon 2018), un tennista estremamente navigato. Berrettini, reduce dalla finale di ATP Cup, non lascia nulla nei primi turni di servizio ma ha un black-out nel decimo gioco: sotto 0-40 si ridesta e respinge l'assalto. L'epilogo non può che essere il tie-break e Anderson mette la freccia sul 6-3. L'azzurro ha la forza di annullare altri tre set-point consecutivi (quello del 5-6 sul servizio del sudafricano) e alla fine del set saranno otto i punti fonte di rimpianto per l'esperto KA. Berrettini la spunta 11-9 e mette così in discesa la partita.

Berrettini, accelerazione di dritto impressionante

Nel secondo set non arrivano palle-break con i due protagonisti estremamente attenti e forti di percentuali mostruose alla battuta (oltre l'80% di prime in campo nonostante i rischi, soprattutto per Anderson). Il punto di rottura arriva al dodicesimo gioco: uno smash sbagliato, un dritto sparacchiato lungo e un dritto in corridoio del sudafricano confezionano lo 0-40. Berrettini non si fa pregare e piazza il 7-5 dell'ipoteca con il passante baciato dall'aiutino del nastro sul colpo precedente. 'Perché hai chiesto scusa per il nastro?' "Mia madre mi ha insegnato l'educazione, dovete chiedere a lei", risponderà il ragazzo di Roma a fine match.

Berrettini da pazzi! Tweener e passante, difesa strepitosa

Nel terzo set Anderson perde un po' di smalto e l'italiano è bravo a fiutare l'occasione dopo un passante spettacolare e un dritto alla Del Potro. L'ottavo game è fatale al sudafricano che sbaglia la volée e manda Berrettini a servire per il match. In due ore e 23 minuti il 7-6(9) 7-5 6-3 premia il giocatore allenato da Santopadre, una mina vagante del tabellone maschile. I margini di miglioramento non mancano, soprattutto con il dritto da fondocampo ma non era questa la partita della regolarità contro un avversario che gioca su uno-due colpi. Berrettini, che dal secondo set in poi ha perso appena 11 punti al servizio, ha superato la prova con grande maturità e dà appuntamento a Machac giovedì. Intanto, sono sei (su 14) gli italiani al secondo turno.

Berrettini: "Nastro e scuse? Mamma mi ha insegnato l'educazione"

Berrettini super: il successo su Anderson in 210 secondi

Australian Open
Italia, che doppietta! Sonego e Caruso volano al secondo turno
09/02/2021 A 06:29
Australian Open
L'Italia perde Cecchinato, Seppi, Trevisan, Paolini e Cocciaretto
09/02/2021 A 02:25