Una superiorità eclatante per due set e mezzo, una sentenza che ha segnato gli ultimi mesi nel circuito: 20 partite di fila vinte, 12 di queste contro Top 10. Signore e signori: Daniil Medvedev. Nulla ha scalfito lo strapotere del russo, nemmeno la reazione d'orgoglio del mai domo Tsitsipas, spinto dal pubblico e dalla voglia di fare un miracolo che sarebbe andato oltre quello ammirato con Nadal. Non perde dai quarti di finale di Vienna il numero 4 del mondo (era il 30 ottobre e l'avversario Kevin Anderson) e conferma una legge al contrario che investe anche Stefanos Tsitsipas: 27 giocatori hanno battuto il mancino di Manacor prima della semifinale nei tornei dello Slam, nessuno di questi ha vinto il titolo.

Medvedev, seconda finale Slam: il successo su Tsitsipas in 3'

Australian Open
Djokovic è un treno! Karatsev travolto in tre set: è finale
18/02/2021 A 08:37
Medvedev non dà ritmo a Tsitsipas fin dalle prime battute: prima propone una palla morbida, poi accelera. Proprio un'accelerazione di rovescio vale il break del 3-2 con il greco che non può prescindere dalla prima di servizio. La testa di serie numero 5 resiste nel nono game ma il russo non sbaglia nulla tranne qualche dritto in corsa dall'angolo destro.

Medvedev, il passante di rovescio stretto è una magia

Medvedev, dopo aver concesso solo tre punti al servizio, trova le prime difficoltà nel decimo game ma ai vantaggi la spunta con la sicurezza di chi ha sempre il controllo della situazione: 6-4 in 39 minuti.

Stefanos Tsitsipas durante la semifinale con Daniil Medvedev - Australian Open 2021

Credit Foto Getty Images

Se si scambia entro gli otto colpi c'è equilibrio almeno nei numeri (26 punti a 25 per Medvedev nel primo set) ma quando si va dai nove in su il divario è evidente (8-2 per il russo). Con il rovescio fa ancora la differenza Medvedev e perfino il dritto lungolinea è perfetto in occasione del break del 2-1. Tsitsipas, sconsolato, sa che l'ordinario non basta e che per fare il punto deve rischiare tirando troppo la corda: il break a zero del 5-2 lascia il greco in preda alla frustrazione così come il successivo 6-2.

Tsitsipas fa esplodere una bottiglia d'acqua: che stizza!

Sembra proprio non esserci storia: sul ritmo e sulla diagonale del rovescio c'è troppa differenza tra i due protagonisti. Tsitsipas è costretto a variare, usare il back ed essere aggressivo, salvo sperare in un altro miracolo sportivo. Il primo gioco del terzo set è il game simbolo del match. Medvedev anticipa le mosse del greco come un giocatore di scacchi e allunga. Poi, però, il russo stacca per un attimo la spina e dalla possibilità del 4-1 si passa al 3-3. Si gioca sui nervi, il greco trae linfa vitale dalla spinta del pubblico e dalla rumorosa comunità ellenica di Melbourne coltivando una fugace illusione.
Medvedev commette qualche errore e nel gioco di volo palesa i suoi limiti, ma è abbastanza fresco e lucido per respingere l'assalto. Cancellata una palla del 5-3 Tsitsipas, il russo attende il momento della verità e nell'undicesimo gioco si supera con un passante "dedicato" agli spettatori presenti alla Rod Laver Arena.

Medvedev, il punto più bello e un'esultanza senza freni

Tsitsipas non riesce questa volta a rientrare nel match contro un avversario che quando ha vinto i primi due set sul cemento negli Slam ha portato a casa 22 partite su 22. Il 6-4 6-2 7-5 di Medvedev, arrivato con la cattiveria di chi ha una missione da compiere, vale l'ultimo atto - il secondo per lui nei major dopo la bellissima finale degli US Open 2019 persa con Nadal - contro Novak Djokovic domenica mattina (ore 9:30 italiane).
Sarà la finale migliore possibile quella tra l'otto volte campione degli Australian Open (su otto finali giocate) e il tennista del momento. Un atleta non armonioso nei movimenti ma estremamente efficace, intelligente e solido mentalmente. Insomma, l'unico in grado di impensierire il Djoker nel suo regno.

Medvedev: "La finale? Djokovic ha più da perdere di me"

Australian Open
Tsitsipas, impresa della vita! Nadal rimontato da 2 set a 0
17/02/2021 A 08:32
Australian Open
Medvedev annienta Rublev in tre set: è semifinale!
17/02/2021 A 06:37