Michael Mmoh, 23 anni, numero 177 del ranking ATP, non poteva rappresentare un'insidia per Rafael Nadal, che serve bene dimenticando i dolori alla schiena, cambia posizione in risposta e alza muri a suo piacimento con la cazzuola a fondo campo, e nel mentre affresca la rete con il pennello più sottile. Giocatore universale che sceglie il ritmo di gara e mette il pilota automatico, padrone del campo, semplicemente troppo forte per un avversario "debole" di rovescio e per questo inerme contro questo mancino.

Tifosa ubriaca insulta e mostra dito medio a Nadal

Finisce 6-1 6-4 6-2 senza concedere nemmeno una palla break in un'ora e 47 minuti. Nadal chiude il centrale e ci sarebbe poco altro da dire se non fosse per la signora alticcia che, quando Rafa si lamenta del disturbo dagli spalti mentre serve per il secondo set, gli fa il dito medio. Basta un sorriso e si vola al terzo turno: i campioni(ssim)i sono fatto così.
Australian Open
Fognini vince un derby maratona: Caruso s'arrende al 5° set
11/02/2021 A 06:04
Australian Open in Live-Streaming, offerta speciale! Un mese a 0.99€

Nadal più forte di Mmoh e degli haters: la sua vittoria in 200 secondi

Australian Open
Tsitsipas show e vittoria al 5° con Kokkinakis, Rublev va che è un piacere
11/02/2021 A 05:03
Tennis
Daniil Medvedev numero 2 del mondo dal 15 marzo: addio Big 4
15 ORE FA