Il calendario in vista degli Australian Open è stato rinnovato per dare ai 72 giocatori bloccati nella quarantena di 14 giorni le migliori opportunità di preparazione e allenamento possibili. E' questo quanto comunicato ufficialmente dalla direzione del primo Slam stagionale. "A seguito di ampie consultazioni tra i giocatori e i Tour (ATP e WTA, ndr), Tennis Australia ha progettato un nuovo programma, tenendo conto del tempo limitato che molti giocatori hanno avuto per prepararsi. Ci saranno ora tre eventi WTA 500, i due originariamente pianificati da domenica 31 gennaio a sabato 6 febbraio, con tabelloni leggermente ridotti. In più un terzo evento, per quelle giocatrici che non hanno potuto allenarsi (con tabellone a 28 giocatrici, ndr), inizierà mercoledì 3 e terminerà domenica 7 febbraio (un giorno prima dell'inizio del major australiano).

Australian Open
Ufficiale! Murray salta Melbourne: "Sono devastato"
22/01/2021 A 16:25

I due tornei ATP e l'ATP Cup verranno posticipati di 24 ore. I due tornei ATP 250 inizieranno lunedì 1 febbraio, ciascuno con un tabellone di singolare portato a 56 (ampliato perché senza qualificazioni), mentre l'ATP Cup inizierà martedì 2 febbraio.

"Questo è stato un momento particolarmente impegnativo per gli atleti in difficoltà e noi, insieme alla WTA e all'ATP, miriamo a fare tutto il possibile per aiutarli", ha detto Craig Tiley, direttore del torneo degli Australian Open. "Queste modifiche agli eventi iniziali sono state apportate per dare ai 72 giocatori un po' di tempo in più per prepararsi. Daremo loro la priorità anche per cose come sessioni di allenamento, palestra e bagni di ghiaccio".

"Questo programma rivisto e composto da tre eventi WTA 500 nella settimana che precede il prossimo Australian Open consentirà ai nostri atleti che escono dal rispettato periodo di quarantena di concentrarsi adeguatamente sulla loro preparazione per un ritorno alla competizione", ha detto il CEO della WTA Steve Simon.

Roger-Vasselin e il trick-domino con la pallina

"Apprezziamo lo spirito di collaborazione positivo dimostrato dai nostri amici di Tennis Australia e dall'ATP per queste soluzioni elaborate negli ultimi giorni. Tutti i nostri giocatori apprezzano l'opportunità di essere qui a Melbourne e non vedono l'ora di scendere in campo per competere e intrattenere i fantastici fan che sono qui per il grande tennis nelle prossime settimane, in quello che sarà un ambiente sicuro e salutare". Il presidente dell'ATP Andrea Gaudenzi ha anche aggiunto: "Il nostro obiettivo numero uno con Tennis Australia e WTA era di essere il più equo possibile nei confronti dei giocatori che uscivano da una dura quarantena". "Le 24 ore in più prima dei primi eventi ATP insieme alla priorità sulla pratica e sulla preparazione aiuteranno. Siamo ansiosi di iniziare quella che sono sicuro sarà una fantastica estate di tennis a Melbourne davanti ai nostri grandi fan australiani".

Francesca Jones oltre il limite: dal no dei medici a Melbourne

Il nuovo programma

WTA 500 Gippsland Trophy 31 gennaio - 6 febbraio

WTA 500 Yarra Valley Classic 31 gennaio - 6 febbraio

ATP 250 Great Ocean Road Open 1-7 febbraio

ATP 250 Murray River Open 1-7 febbraio

WTA 500 Grampians Trophy 3-7 febbraio

WTA 250 Phillip Island Trophy 13-19 febbraio

ATP CUP - 2-6 febbraio (forma ridotta a 12 quartetti, tre per girone, con Melbourne unica sede)

I biglietti partono da 20 dollari per gli adulti e solo 5 dollari per i bambini e saranno in vendita questa settimana.

Djokovic e l'isolamento "soft": il secco no del governo

ATP Cup
L'Italia pesca l'Austria di Thiem e la Francia di Monfils
22/01/2021 A 09:00
Australian Open
Thiem: "Aus Open da cancellare? Solo 70 in isolamento..."
21/01/2021 A 18:05