Piove sul bagnato per Novak Djokovic. Nelle carte del ricorso per essere ammesso in Australia e giocare gli Australian Open (riportate da Agence France-Presse), i legali riferiscono che il n° 1 del mondo è risultato positivo al Covid lo scorso 16 dicembre 2021 ed è per questo che ha ottenuto l'esenzione dagli organizzatori del torneo. Facendo un salto sui profili social del tennista, però, qualcosa non torna. Ma andiamo con ordine.

14 dicembre: il giorno del possibile contagio

Il 14 dicembre Djokovic ha presenziato alla partita di basket di Eurolega tra Stella Rossa Belgrado e Barcellona in un palazzetto stracolmo, in alcuni momenti senza mascherina e senza distanziamento. Potrebbe essersi contagiato in quell'occasione. Ecco una foto che lascia poco spazio all'interpretazione:
Australian Open
Nadal: "Djokovic? Spero possa giocare tanti tornei nel 2022"
21/02/2022 A 09:44

Novak Djokovic assiste alla partita di Eurolega tra Stella Rossa Belgrado e Barcellona

Credit Foto Getty Images

16 dicembre: la presentazione dei francobolli e la positività

Due giorni dopo, il 16 dicembre, il 20 volte campione Slam ha partecipato alla presentazione dei francobolli a lui dedicati dalle poste serbe (il post pubblicato sull'account Instagram del giocatore riporta la data del 17 dicembre ma la storia pubblicata dalle poste della Serbia è invece del 16).
Il numero 1 al mondo potrebbe aver scoperto dunque poche ore dopo quell'evento la sua positività, non rivelata via social a differenza della prima volta, quando aveva contratto il virus durante l'Adria Cup del 2020 a Belgrado.

17 dicembre: le foto incriminate

Le foto che stanno facendo discutere, però, sono datate 17 dicembre,ovvero un giorno dopo la riscontrata positività al virus (sempre stando alle carte fornite dai legali): Djokovic è in mezzo a tanti minorenni, e ancora senza mascherina, durante la premiazione dei migliori giovani tennisti organizzata dalla Associazione Tennis di Belgrado. La stessa associazione, tramite i suoi canali social, ha pubblicato le foto il giorno stesso. Come riferito dal debunker David Puente, secondo i metadati delle immagini, pubblicate nel sito ufficiale dell’associazione, sarebbero state scattate proprio il 17 dicembre 2021 intorno a mezzogiorno, poco tempo prima del post Facebook. Tirando le somme: o i legali di Djokovic hanno comunicato una data sbagliata della positività del loro assistito o il giocatore ha tenuto una condotta penalmente perseguibile partecipando ad eventi pubblici in un periodo in cui avrebbe dovuto rispettare la quarantena. Si attendono chiarimenti dai diretti interessati.

Papà Djokovic: "Novak vittima politica, lo sport non c'entra"

18 dicembre: la posa per Champion of Champions 2021

Altre foto incriminerebbero Djokovic sulla sua presunta positività del mese scorso. L'Equipa tira fuori le foto del 18 dicembre, quando il tennista serbo aveva posato per la presentazione del trofeo Champion of Champions, due giorni dopo l'essere risultato positivo al covid...
SEGUI QUI TUTTI GLI AGGIORNAMENTI DELLA VICENDA DJOKOVIC

Nadal: "Djokovic deve accettare le conseguenze delle sue decisioni"

Australian Open
Djokovic: "Errore aver concesso l’intervista a L’Équipe da positivo"
16/02/2022 A 09:12
Australian Open
Djokovic: "Non sono no-vax ma non mi vaccino per gli Slam"
15/02/2022 A 07:08