Inizia nel migliore dei modi la campagna australiana di Jannik Sinner, domato il portoghese Sousa per 6-4 7-5 6-1. L'altoatesino conferma quanto di buono fatto vedere durante l'ATP Cup e si candida ufficialmente come uomo da battere nel quarto di tabellone presidiato da Tsitsipas.
Dopo un'iniziale fase di stallo, Sinner riesce a prendere il largo alla prima occasione utile: sul 3-2 raggiunge la parità con un micidiale rovescio lungolinea, poi un doppio fallo del portoghese semplifica il suo compito.

E' subito Sinner-show! Formidabile rovescio lungolinea

Australian Open
Nadal: "Djokovic? Spero possa giocare tanti tornei nel 2022"
21/02/2022 A 09:44
Si porta sul 5-3 ma tentenna al momento di chiudere, il doppio fallo sulla palla break non è da lui. Per fortuna anche il portoghese concede qualcosa e Sinner riesce a chiudere 6-4 con un rovescio straordinario.

Sinner mostruoso! Conquista il set con un colpo laser

Il portoghese è abile nel tamponare le robuste accelerazioni dell'azzurro ricorrendo a un rovescio slice senza peso che causa a Sinner qualche grattacapo. Queste traiettorie sono rese ancora più mortifere da improvvise folate di vento laterale che complicano ulteriormente le cose. E' constatabile con piacere una maggiore propensione al gioco di volo, molto proficua per raccogliere il punto a rete dopo aver smistato con il diritto le rasoiate di Sousa. Nonostante tutto, il set procede equilibrato e senza scossoni sino al 6-5, quando Sinner trova l'affondo decisivo e chiude un set molto importante per l'economia dell'incontro. Fondamentale aver migliorato la percentuale di punti vinti con la seconda, davvero troppo bassa nel primo parziale (25%). Nel terzo oramai l'altoatesino è a briglie sciolte e può dilagare, continuando a verticalizzare e a spostare il portoghese che, scoraggiato e abbandonato anche dal servizio, è in completa balia dell'avversario.
Al prossimo turno se la vedrà con Steve Johnson, che ha avuto la meglio in cinque set contro Jordan Thompson. Ritorna alla mente la seconda partita vinta in carriera a livello ATP da un Sinner diciassettenne, nel Centrale gremito del Foro Italico proprio contro l'americano. I due si sono incrociati anche lo scorso anno, sul cemento di Washington, e anche in quel caso fu Sinner a prevalere in modo netto.

Sinner, esordio sul velluto con Sousa: rivivi il match in 3'

Il primo vero test potrebbe essere in ogni caso il terzo turno; la testa di serie ipotetica sarebbe Basilashvili, ma in rotta di collisione c'è anche Andy Murray, che è già stato in grado di sconfiggere il georgiano a Sydney. Sarebbe un terzo turno extra-lusso. Il suo ottavo è rimasto orfano di Ruud, che ha dato forfait per un problema fisico, poi ci sarebbe un quarto con Tsitsipas. Le aspettative sono tante, a tal punto che per molti bookmaker è il quarto favorito per la vittoria finale solamente dietro a Medvedev, Nadal e Zverev. Da oggi traiamo pochi elementi per immaginare quanto possa essere davvero competitivo nei match che contano sul serio, di certo è insindacabile che sia capitato in uno dei settori di tabellone potenzialmente più ghiotti.
Segui in ESCLUSIVA tutti i match degli Australian Open su Discovery+: abbonamento annuale a 29,90€ invece di 69,90€. Potrete seguire tutti i match da Melbourne in Livestreaming o rivederli On demand. Inoltre, tutte le emozioni degli altri eventi targati Eurosport a cominciare dalla Coppa d'Africa di calcio e ovviamente le Olimpiadi invernali di Pechino 2022.

Berrettini, problemi allo stomaco? "Festeggia" chiedendo l'Imodium

Australian Open
Djokovic: "Errore aver concesso l’intervista a L’Équipe da positivo"
16/02/2022 A 09:12
Australian Open
Djokovic: "Non sono no-vax ma non mi vaccino per gli Slam"
15/02/2022 A 07:08