Ajla Tomljanovic e Matteo Berrettini sono diventati una coppia di riferimento nel tennis mondiale. Già da parecchie settimane si allenano insieme a Boca Raton, in Florida, dove Ajla ha la sua casa, e sono ormai diventati una presenza fissa anche nel mondo tennistico virtuale. Ospiti della quarta puntata di Tennis United, il video magazine prodotto in cooperazione da ATP e WTA e condotto da Vasek Pospisil e Bethanie Mattek-Sands, i due tennisti hanno raccontato la loro storia, iniziata durante il torneo di Wimbledon 2019, ma diventata pubblica solamente poco prima degli US Open:
"Come è iniziata la nostra storia? Ci siamo conosciuti, abbiamo iniziato a passare del tempo insieme... Di solito si comincia così, no?", ha spiegato Tomljanovic. Incalza Berrettini:
Non è stato facile però conquistarla, in quel periodo ho dovuto lottare più fuori dal campo che dentro al campo
Tennis
Berrettini in campo in Florida dall'8 maggio: Opelka, Paul e Sandgren i suoi avversari
03/05/2020 A 07:11

Gli allenamenti insieme

“All’inizio era divertente – ha confessato Ajla – poi però lui ha iniziato a voler migliorare i suoi colpi e dopo 40 minuti il mio braccio mi fa male. Finisce sempre che mi sembra di fare schifo, però poi mio padre mi fa notare che non è vero, che sto migliorando, solo che giocando con un uomo non si nota”.

La cura del corpo

“In questo periodo di quarantena sono stato più io a prendermi cura del mio aspetto esteriore - ha confessato Berrettini - anche se le due volte che siamo usciti per festeggiare un compleanno di uno dei membri della famiglia, Ajla ci ha messo più di due ore per prepararsi”.

Il tifo quando gioca il partner

“Sono io quello che fa sentire di più il suo supporto durante il match dell’altro”, la provocazione di Berrettini. “Beh, per forza, hai un team di 20 persone!”, ribatte Ajla che è la più competitiva dei due: "Sto peggio quando perdo". "Anche quando vince ci mette almeno tre ore prima di rispondere ai miei messaggi", aggiunge l'azzurro.

Soccer tennis e la prima cotta di Berrettini

“Non mi sento troppo male quando la batto a soccer tennis, perché ogni volta che riesce a vincere lei la fa pesare in maniera incredibile...", sostiene Berrettini che ritiene sia lei ad avere il primato sul cibo spazzatura. Matteo, nel corso di una diretta Instagram, questa volta con Fiorello ed Elisabetta Gregoraci, ammette che quando era più piccolo aveva un debole proprio per un'Elisabetta, che non è però la Gregoraci. Svela, così, che di cognome fa invece Canalis. Fiorello rivela, invece, di aver incrociato negli anni Ottanta il papà di Berrettini nei villaggi vacanze: "Io avevo iniziato a lavorare come intrattenitore, lui faceva il maestro di tennis...".

Berrettini in campo con le voci di Eurosport: "Vi mostro come ho migliorato il mio tennis"

Tennis
Matteo Berrettini: "In Florida riesco ad allenarmi, ma la voglia di giocare è immensa"
22/04/2020 A 14:32
Tennis
Berrettini: "Con Federer rapporto speciale; Wimbledon cancellato? Che botta!"
16/04/2020 A 12:03