Tennis

Martina Trevisan costretta al ritiro, Jasmine Paolini nuova campionessa italiana

Condividi con
Copia
Condividi questo articolo

Jasmine Paolini

Credit Foto Getty Images

DaOAsport
28/06/2020 A 12:51 | Aggiornato 28/06/2020 A 15:06

Dal nostro partner OAsport.it

Jasmine Paolini vince i Campionati Italiani di tennis che si sono disputati a Todi. Sfortunata Martina Trevisan costretta a ritirarsi durante il primo set della finale, con la numero 1 del seeding che era avanti per 6-5. Una partita molto equilibrata che purtroppo è stata condizionata, soprattutto nella seconda parte, dal problema muscolare che la colpito la 26enne.

Tennis

Berrettini supera Tsitsipas e conquista lo UTS! Il meglio della finale in 160 secondi

DA 14 ORE

Inizio di match molto combattuto. Nel primo game Paolini non riesce ad essere troppo incisiva con il servizio e la numero 153 del ranking Wta conquista due palle break che però la tennista di Castelnuovo di Garfagnana annulla velocemente (1-0). A questo punto i games volano via abbastanza veloci e senza troppi sussulti, fino al settimo gioco quando è ancora la numero 95 del mondo a concedere e successivamente ad annullare una palla break (4-3).

I ritmi della partita sono buoni, seppur non altissimi. Trevisan inizia ad accusare qualche piccolo problemino fisico ma continua a lottare. Paolini si affida ai suoi colpi migliori per rimanere in corsa in attesa di un calo dell’avversaria (5-5). La numero 95 del mondo tiene bene dal servizio nell’undicesimo game e si porta avanti 6-5. Il problema fisico di Trevisan si fa ancora più serio e la 26enne è costretta al ritiro a causa di un risentimento muscolare.

La soddisfazione della Paolini

Sinceramente mi ero accorta del problema a Martina, che aveva chiamato il fisioterapista. Non avrei mai pensato, però, che fosse qualcosa che le avrebbe privato di giocare. Sono contenta perché ho vinto, ma mi dispiace e avrei preferito vincerla sul campo

Un commento di Paolini sulla finale e del livello espresso: “Secondo me il livello per quello si è visto, almeno da parte mia, era certamente più alto. Avevo qualche difficoltà a rispondere ed ho avuto qualche problema a controllare il rovescio. Stavamo comunque giocando un bel match e peccato davvero sia finito così”.

Paolini e Trevisan si erano affrontate sei mesi fa a Shenzen: “Sembra passato tanto tempo, sono stati sei mesi strani. Da una parte sono volati e dall’altra sembravano non finire mai. Mi auguro di ripartire al più presto e di giocare partite ufficiali il prima possibile”.

Il primo torneo dopo la ripartenza sarà quello di Palermo: “Ho dei ricordi molto belli a Palermo. Mi sono divertita un sacco lo scorso anno e non vedo l’ora di tornare a giocare”.

Paolini sulla sua programmazione della stagione e sugli Internazionali d’Italia: “Dopo Palermo, Cincinnati ed infine gli US Open. Il torneo di Praga è stato inserito dopo Palermo, ma non ho ancora valutato con il mio coach. Sono contenta che possiamo giocare al Foro Italico, ho ricordi positivi e poi Roma è Roma e non vedo l’ora”.

salvatore.serio@oasport.it

Il timeout tra Berrettini e Gulisano: "Giochi bene, vuoi vedere come me la cavo con l'inglese?"

00:00:35

Tennis

Matteo Berrettini vince l'Ultimate Showdown! Anche Tsitsipas si arrende al sudden death in finale

DA 14 ORE
UTS

Ultimate Showdown: Matteo Berrettini-Richard Gasquet 3-2, gli highlights

DA 18 ORE
Contenuti correlati
Tennis
Condividi con
Copia
Condividi questo articolo