La Coppa Davis 2019 sta entrando nel vivo ma non si placano le polemiche sul nuovo format. Il numero uno del ranking, Rafael Nadal, si è espresso più volte sulla questione valutando negativamente la scelta degli organizzatori. Il tennista spagnolo, in particolare, ha spiegato che con queste modalità non c’è margine d’errore.

Nadal si è poi soffermato sul fatto che la Coppa Davis è posizionata nella parte finale del calendario così come l’Atp Cup. Due impegni che vedono come protagonisti le nazionali. Per il campione spagnolo è impossibile poter partecipare ad entrambe le manifestazioni e per questo che suggerisce di unirle.

Coppa Davis
Barazzutti: "C’è delusione. Il format va migliorato e bisogna avere rispetto per i giocatori"
21/11/2019 A 06:39

In un’intervista ripresa anche dalla Gazzetta dello Sport il numero uno del mondo spiega:”Non vedo altre soluzioni che unificare Coppa Davis e Atp Cup. Non c’è spazio per due coppe del Mondo in un mese nel nostro calendario. Abbiamo l’occasione di avere una grande competizione. E’ importante che Atp e Itf uniscano le forze, sapendo che una grande impresa come Kosmos è pronta a lavorare sodo per alzare il livello della competizione. Quindi, se volete sapere la mia opinione, non c’è che questa soluzione: avere un’unica, grande competizione, non importa se si chiamerà Atp, Itf, Kosmos, coppa Davis o coppa del Mondo. Anche se penso che coppa Davis sarebbe il nome più giusto, perché fa parte della nostra storia“.

salvatore.serio@oasport.it

Coppa Davis, Nadal contro la formula: "Non si può giocare all'una di notte"

Coppa Davis
Fognini e Bolelli vanno ko contro Sock e Querrey: azzurri eliminati dalla Coppa Davis
21/11/2019 A 06:21
Coppa Davis
Travaglia lascia un game a Yunseong Chung: Italia-Corea del Sud 4-0
07/03/2020 A 12:56