Ma quale contraccolpo psicologico? Novak Djokovic torna in campo dopo la squalifica agli US Open e riprende a fare quello che gli riesce meglio: vincere. Sul Centrale del Foro Italico il serbo numero 1 al mondo batte in due set un generosissimo Salvatore Caruso e accede agli ottavi degli Internazionali d'Italia, un torneo che gli manca in bacheca dal 2015.

US Open
Dall'Adria Tour alla pallata: la pazza estate di Djokovic. Le tappe dell'auto-sabotaggio
07/09/2020 A 08:12

I due si erano incontrati solo una volta in carriera: al terzo turno del Roland Garros nel 2019, 3 set a 0 per il Djoker che a fine partita aveva fatto i complimenti al 27enne siciliano. L'esito della rivincita all'ombra del Colosseo non riserva novità: il peso della classifica si fa sentire, ma la varietà di gioco e la condizione fisica straripante di Sabbo riescono a tratti a mettere in difficoltà il 17 volte campione Slam che piazza comunque i break decisivi all'ottavo gioco del primo set e al terzo e al settimo del secondo parziale.

Salvatore Caruso a Roma

Credit Foto Getty Images

Caruso lascia Roma a testa altissima. Negli occhi rimangono due suoi passanti da cineteca: nel primo set, di rovescio, a conclusione dello scambio più bello del match (21 colpi) e uno di diritto all'incrocio delle linee sul 3-1 nel secondo parziale. Da questa settimana il 28enne di Avola festeggia il suo best ranking (virtualmente è 83) in un post-lockdown da sogno: derby con Sinner vinto nelle qualificazioni a Cincinnati, terzo turno agli US Open e prima vittoria in un 1000. Tanta roba.

Djokovic colpisce una giudice di linea e viene squalificato

Roland Garros
Djokovic, il fan di Federer stuzzica e Nole risponde
8 ORE FA
Roland Garros
Djokovic nessun problema: Ymer travolto
9 ORE FA