La vendetta va servita su un piatto freddo. Lo sa bene Jannik Sinner che ha aspettato un anno per prendersi la rivincita su Stefanos Tsitsipas al Foro Italico. 16 maggio 2019, 6-3 6-2 per il greco. 16 settembre 2020, 6-1 6-7(9) 6-2 per l'azzurro, a impreziosire una giornata molto positiva per il tennis italiano con già tre frecce agli ottavi di finale (in programma il derby Berrettini-Travaglia), in attesa di Lorenzo Musetti, Fabio Fognini e Lorenzo Sonego, impegnati giovedì rispettivamente contro Nishikori, Humbert e Ruud. Nulla da fare invece per Salvatore Caruso e Marco Cecchinato, usciti nel doppio confronto Italia-Serbia rispettivamente con Novak Djokovic e Filip Krajinovic.

Internazionali d’Italia
Berrettini, esordio sul velluto: Coria ko in due set e ottavi raggiunti
16/09/2020 A 10:34

Jannik indica la tempia a fine partita. Una vittoria di testa, pesantissima, per scacciare subito via i rimpianti del primo turno degli US Open contro Khachanov dove era avanti 2 set a 0, per scrollarsi di dosso la paura di un altro black-out dopo il tie-break del secondo set perso dopo due match point sprecati e per ricordare a tutti quanti che, sì, ci vuole tanta testa per centrare il primo ottavo in carriera in un Masters 1000 a 19 anni. Un risultato da applausi che fa il paio con l'inaspettato successo di Lorenzo Musetti su Stan Wawrinka al primo turno. Sinner 2001, Musetti 2002. Ci sarà da divertirsi.

Il primo set se ne va via in 30 minuti esatti, tre break chirurgici dell'azzurro e molta imprecisione del greco, testa di serie numero 3 del seeding (saranno 58 gli errori gratuiti a fine partita). Nel secondo parziale Tsitsi riesce a ritrovare l'equilibrio in extremis: sul 5-3 Sinner serve per il match, ma un doppio fallo e una stecca di dritto gli costano un dolorosissimo break. Stefanos ne approfitta e arriva a servire sul 6-5, ma l'altoatesino ha la forza di piazzare il controbreak. Si va al tie-break: Jannik annulla due set point, l'avversario due match point (in cui domina la paura) e alla fine è lui ad avere la meglio 11-9. Jannik non molla e dimostra che il tennis è irrazionalità: proprio quando sembrava sull’orlo del collasso vola 4-0. Da lì è una passeggiata per il talento di San Candido. Sinner ora troverà Grigor Dimitrov, decisamente in palla nella comoda vittoria sul giapponese Nishioka (6-1 6-0 in meno di un'ora). Nessun precedente tra i due. PIntanto, per la prima volta dal 1984 sono 3 gli italiani negli ottavi di finale al Foro Italico. All'epoca furono Cancellotti, Ocleppo e Claudio Panatta. E ne mancano ancora 3 a chiudere il secondo turno. Quanto sei bella Roma (anche senza pubblico)!

Federer su Sinner: “Sentiremo parlare di lui, tennista spettacolare e ragazzo d’oro”

Internazionali d’Italia
Musetti-Sinner, il futuro del tennis italiano è in buone mani
16/09/2020 A 08:04
Internazionali d’Italia
Jannik Sinner asfalta Benoit Paire! Al 2° turno sfiderà Tsitsipas
14/09/2020 A 18:36