Head, Nike, Rolex, Lavazza, Technogym, Parmigiano Reggiano e l’ultima arrivata Alfa Romeo. Sono i principali sponsor di Jannik Sinner, nuovo fenomeno del tennis italiano che, dopo il primo successo in carriera in un torneo ATP 250, a Sofia, ha acquisito ancora maggior popolarità, attirando l’interesse di vari brand, sempre alla ricerca di testimonial di una certa fama. Il tennista altoatesino sta scalando ogni tipo di classifica: da quella del ranking ATP (ora si trova al numero 37) fino a quella degli sportivi italiani più ricchi del 2020. L’Italia era da anni alla disperata ricerca di un volto popolare nel tennis, sport molto praticato e seguito nel nostro Paese, e pare finalmente aver trovato l’icona di riferimento.

ATP, Sofia
Sinner e la calma dei forti nell'Italia del tutto e subito
16/11/2020 A 08:44

Rossi ancora fuori portata, poi i nuotatori

Sinner nel 2020 ha firmato contratti che gli garantiscono oltre due milioni di euro di sponsorizzazioni e ha guadagnato 734 mila dollari (circa 620 mila euro) dai tornei ATP, con il picco dei 283 mila euro incassati al Roland Garros. Escludendo gli sport di squadra (giocatori NBA come Gallinari e Belinelli e anche i vari calciatori, da Donnarumma a Bonucci, restano ancora su altri standard, anche solo come ingaggio annuo), Sinner si troverebbe già al terzo posto degli sportivi italiani più pagati, dietro all’infinito Valentino Rossi (siamo sugli 8 milioni annui) e a Gregorio Paltrinieri (tra i 3 i 4 milioni annui). Federica Pellegrini e Sofia Goggia sono sugli stessi standard di Sinner. A seguire i vari Filippo Tortu, Gianmarco Tamberi, Francesco Molinari.

Sinner posa con il trofeo vinto a Sofia

Credit Foto Getty Images

Federer, Nadal, Djokovic di un altro pianeta

Ora per Jannik l’asticella si alzerà, perché l’obiettivo in futuro è quello di raggiungere i mostri sacri del tennis mondiale. Sia come titoli conquistati che come conto in banca. I guadagni per chi arriva a livello di Federer (siamo poco sopra i 100 milioni di euro di introiti annui tra premi, sponsor e partnership secondo la ricerca 2020 di Forbes), di Rafael Nadal (circa 40 milioni) o Novak Djokovic (idem) sono attualmente di un altro pianeta, mentre restano già più vicini gli incassi di stelle come Thiem (12 milioni annui) o Medveded (11). Sinner sogna in grande e non si pone limiti, ben conscio che mano a mano che scalerà le gerarchie sportive, la sua fama crescerà e con essa aumenteranno le offerte, i contratti e le proposte economiche dei vari marchi a cui si legherà.

Sinner, il campione italiano più giovane: tutti i suoi record

Tennis
Ranking ATP: Jannik Sinner nella top 40, è n° 37 del mondo
16/11/2020 A 07:07
Tennis
ATP Awards 2020, Sinner e Musetti in nomination
12 ORE FA