Nel primo match della sessione serale, il Team Europe festeggia un altro prezioso punto. Dopo la vittoria di Andrey Rublev su Diego Schwartzman infatti, il divario con Team World comincia a farsi consistente. Il 3-0 in avvio di torneo spingerà capitan McEnroe a rischiare di più per rimettersi in carreggiata.
Nel primo set partenza lanciata per Rublev, che trova sin da subito la profondità in grado di mettere in difficoltà il Peque. Il russo impone il rapido 2-0, ma l'argentino si riconferma essere l'avversario ostico per eccellenza: Schwartzman si guadagna due palle break al turno successivo e si scuote la pressione di dosso con un contro-break immediato. Il primo parziale è contrassegnato da numerose sbavature tecniche da entrambe le parti, col nastro che ingoia una gran mole di tentativi mal calibrati.
Schwartzman guadagna in lucidità colpo dopo colpo, e comincia a riscuotere punti pesanti chiamando il russo a rete e trafiggendolo con dei passanti profondi. Ma il numero 5 del ranking è in grado di accendersi in un fazzoletto di secondi, rispondendo con le stesse armi. Tra il quinto e il sesto game, altro testacoda: prima Schwartzman incendia il Garden forzando la risposta del russo e il secondo break, poi Rublev estingue l'entusiasmo con il secondo contro-break immediato della gara. Ma la fiamma dell'argentino non si spegne nemmeno dopo l'ennesima speronata: all'ottavo game El Peque riesce a mantenere la parità salvando due palle break, e al nono game tiene a zero il giocatore di Team Europa volando sul 5-4; facile poi stanare il russo anche nel proprio turno a battuta, sigillando il primo parziale sul 6-4.
Laver Cup
Federer e Nadal fanno impazzire i fan: "Doppio a Londra 2022"?
28/09/2021 A 07:06
Nel secondo parziale Rublev replica la partenza spedita del primo, salvo poi esaurire l'inerzia sotto i colpi incessanti di Schwartzman. Avanti 3-1, il russo polverizza con due servizi vincenti le due palle break capitate all'argentino nel quinto game, ma non riesce a rispondere al nuovo arrembaggio nel settimo game: due risposte fuori misura, uno smash completamente scoordinato, e il Peque pareggia il conto dei break nel secondo set. Una percentuale troppo risicata in seconda però, non può sostenere il gioco dell'argentino, che incassa un immediato contro-break e cede definitivamente sul 6-3.
Al super tiebreak, il russo emerge vittorioso dopo un ennesimo rovesciamento di destini: Schwartzman, in vantaggio per 8-6, si inceppa proprio sul più bello. Il russo inanella tre punti consecutivi e afferma la sua supremazia psicologica sull'11-9.

Europa vs Resto del Mondo: lo spettacolo della Laver Cup

Laver Cup
Da Rublev al balletto di Kyrgios: i 5 colpi più spettacolari
27/09/2021 A 08:57
Laver Cup
Berrettini festeggia la Laver Cup insieme ai compagni del Team Europe
26/09/2021 A 19:20