Il ranking ATP continuerà a essere “congelato”, anche se la perifrasi più corretta è “bloccato a metà”, fino all’8 marzo. Dalle prime indiscrezioni giunte al Roland Garros si è arrivati alla certezza di questa e altre decisioni prese dall’organo che regola il tennis professionistico maschile.

Fino a quella data, in sostanza, varrà ciò che abbiamo visto dalla ripresa fino a oggi: la possibilità di scartare il peggior risultato tra l’anno precedente e quello corrente (che nel caso diventa il 2021), e dunque la virtuale impossibilità di perdere punti, ma solo di guadagnarne. Un bel vantaggio per Novak Djokovic, che, a meno di exploit di Rafael Nadal, diventa quasi certo di superare il record di settimane al numero 1 (310) di Roger Federer. L’aiuto riguarderà, nei fatti, anche quei giocatori che potranno mantenere buone classifiche grazie alla conservazione di risultati che avrebbero altrimenti perso, mentre continua a essere complicata la rincorsa da dietro in questo modo.

ATP, Colonia
Tennis, ATP Colonia: Jannik Sinner affronterà James Duckworth
3 ORE FA

Oltre a questa decisione, ne sono state prese altre: i tabelloni dei Challenger torneranno definitivamente a essere formati da 32 giocatori, abolendo dunque l’esperimento dei 48, con qualificazioni a 16 e durata da una domenica a quella successiva (o al sabato in caso di Slam imminenti). Per quanto riguarda ancora la classifica, saranno contati i 19 migliori risultati, e non più 18: Slam, 8 Masters 1000 (Montecarlo non è obbligatorio) e sette altri eventi, ATP Cup compresa, con le ATP Finals contate a parte. Verrà inoltre sperimentato l’Electronic Review Line Calling in sei tornei su terra rossa (due 1000, due 500 e due 250), oltre che in alcuni altri tornei su cemento ed erba: oltre a essere una valida alternativa a Hawk Eye, è anche la risposta alle tante lamentele di quasi tutti, che chiedevano a gran voce l’aiuto della tecnologia anche sul rosso.

federico.rossini@oasport.it

Nadal fa 13! La finale con Djokovic in 180 secondi

Roland Garros
Top 10: le palle corte più belle del Roland Garros 2020
3 ORE FA
Tennis
Cecchinato dopo ko in finale: "Sono fiducioso"
7 ORE FA