A Parigi non ha ancora perso un set contro Dodin, Paolini, Fernandez, Zhang e Laura Siegemund, da lunedì tornerà in top-ten e torna otto anni dopo in semifinale al Roland Garros: Petra Kvitova è rinata sulla terra rossa del Bois de Boulogne, fredda d’autunno come il tennis duro e maturo della tennista ceca divenuta trentenne. Straordinaria colpitrice, la Kvitova batte Laura Siegemund con il suo peso di palla, l’effetto del miglior servizio del torneo (6 ace e l’80% dei punti vinti con la prima) e le pene tedesche dall’altra parte della rete fra time violation e un presunto mal di schiena a metà del secondo set.

È stata avanti 5-1 con il doppio dei punti vinti nel primo parziale, ha strappato 5 break e dato l'ultima spallata alla Siegemund nell'ottavo game del secondo set (5-3) con un doppio fallo di resa tedesca su match-point: Petra Kvitova ha giocato un match attento in pieno controllo offensivo degli scambi, senza mai permettere all'avversaria di rientrare in partita. Non ha ancora perso un set e giocherà la sua seconda semifinale parigina (nel 2012 perse dalla Sharapova poi campionessa) contro una statunitense: la "collegiale" Danielle Collins o la vincitrice dell'Australian Open Sofia Kenin.

Roland Garros
Martina Trevisan si ferma ai quarti: vince la Swiatek
06/10/2020 A 20:25

Kvitova, attacco e stop volley contro la Siegemund

Roland Garros
Parigi sorpresa: la nuova Italia è Sinner, Sonego e Trevisan
03/10/2020 A 13:48
Roland Garros
Kenin stende anche Kvitova, è finale con Swiatek
08/10/2020 A 16:30