La partita del torneo, senza se e senza ma. Dominic Thiem, vincitore del primo Slam post Covid, e Diego Schwartzman, finalista degli Internazionali d'Italia, monopolizzano per oltre 5 ore il Philippe Chatrier tra giocate sensazionali, errori imperdonabili, interruzioni per pioggia, rimonte, contro-rimonte, 19 break, 376 punti, 56 game e cinque set di grande tennis che si chiudono 7-6(1) 5-7 6-7(6) 7-6(5) 6-2 a favore dell'argentino testa di serie n° 14 del tabellone parigino. "El Peque" interrompe così la striscia positiva di Thiem di quattro semifinali raggiunte al Roland Garros: nell'era Open solo Nadal, Federer e Djokovic sono riusciti a raggiungere la quinta. Schwartzman, invece, corona un mese da favola con la prima vittoria contro un top5 in uno Slam e l'ingresso virtuale nel circolo dei migliori dieci tennisti del pianeta da lunedì prossimo.

Tennis
Diego Schwartzman, il talento al di là di ogni limite fisico
21 ORE FA

Dominic Thiem

Credit Foto Getty Images

La cronaca della maratona

Thiem cede il primo set a Schwartzman al tie-break (7-1) dopo essere salito due volte sullo 0-30 sul servizio dell'argentino sul 5-4 e sul 6-5: i postumi della maratona con Gaston agli ottavi si fanno sentire e la tensione nervosa fa la differenza nel primo parziale.

Ad essere sincero ero oltre il limite, ma se avessi vinto avrei avuto due giorni di riposo e probabilmente mi sarei ripreso. Fisicamente e mentalmente sono al limite. Ho dato tutto.

Lo confessa anche a fine partita l'austriaco che, però, reagisce bene nel secondo set, preme sull'acceleratore e si porta sul 3-1, ma ancora qualche incertezza e una breve interruzione per pioggia ("il torneo deve giocarsi all'aperto, il tetto va chiuso solo quando piove") gli sono fatali e El Peque piazza il controbreak. Sul 4-4, otto parità e sette palle break salvate, Schwartzman tiene il servizio, per poi perderlo e nel turno dopo vedere pareggiare i conti dall'avversario dopo più di 2 ore di gioco.

Palla dentro o fuori? Schwartzman protesta con l'arbitro

Il terzo parziale è una battaglia mentale e un braccio di ferro allo stesso tempo: 4 break per parte e si va di nuovo al tiebreak. Thiem alza il livello di gioco e del rovescio in back, sale 5-1 e servizio, si fa raggiungere sul 6 pari, ma al terzo set point completa la rimonta: 2-1 dopo 3 ore e 23 minuti di gioco. Nel quarto Schwartzman si guadagna 3 set point sul 5-4, ma Thiem riesce ad allungare al tie-break con due vincenti. Ecco uno dei due: punto del torneo...

Dritto straordinario di Thiem, Schwartzman non ci crede!

Il tie-break è dominato dagli errori al servizio e portato a casa dall'argentino: 7-5. Si va al quinto. Chirurgici i break nel sesto e nell'ottavo game: Thiem non ce la fa più, El Peque alza le braccia al cielo e già pensa all'avversario di venerdì: o Rafael Nadal o Jannik Sinner.

Schwartzman domina Thiem: rivivi la maratona in 180 secondi

ATP, Colonia
Zverev spazza via Schwartzman e trionfa a Colonia
25/10/2020 A 22:42
ATP, Vienna
Vienna, tabellone da urlo: Jannik Sinner pesca Ruud
24/10/2020 A 13:25