6-4 3-6 6-2: un risultato che sa di grande gioia per Alessandro Giannessi, che supera le qualificazioni del Roland Garros battendo nel turno decisivo l’argentino Francisco Cerundolo, che quest’anno, seguendo la scia del fratello Juan Manuel, si era issato fino alla finale dell’ATP 250 di Buenos Aires, poi persa con il numero 1 del Paese Diego Schwartzman.
Per il tennista di La Spezia un bellissimo regalo di compleanno anticipato (spegnerà 31 candeline domenica), che per la prima volta riesce a qualificarsi per lo Slam parigino dopo cinque tentativi falliti. Un successo che arriva dopo un’autentica battaglia da rosso, già rivelatasi tale nel primo set, con tanti game ai vantaggi, occasioni da una parte e dall’altra e il break decisivo ottenuto a zero nel quinto gioco.
Più complicato il secondo parziale, con una maggiore solidità dell’argentino e qualche errore di troppo per Giannessi, che cede subito la battuta, nel secondo gioco, rischia di andare anche sotto di due break e non è mai in grado di scalfire le certezze di Cerundolo. Tutto questo, però, cambia nel terzo set, con l’italiano che riesce a pungere di più sia da fondo che nelle altre zone del campo, trovando anche punti spettacolari e sfruttando gli errori in più dell’argentino per ribaltare la situazione da 0-1 e servizio Cerundolo a 6-2.
Roland Garros
Berrettini-Djokovic: al Roland Garros andò così, il match in 4'
08/09/2021 A 07:58
Da sottolineare come, nonostante una certa differenza in termini di prime in campo (71%-63% per Cerundolo, con questa abbia reso meglio lo spezzino (55%-74%). 29-42 il rapporto vincenti-gratuiti per l’argentino, 12-31 per l’italiano.

Giannessi in main draw, eliminato Cerundolo: gli highlights

Roland Garros
Da Tsitsipas a Karatsev: i 5 momenti più divertenti del torneo
15/06/2021 A 10:15
Roland Garros
Da Nadal a Djokovic: la Top 5 delle palle corte a Parigi
14/06/2021 A 20:27