Entrambe venivano da 9 successi consecutivi, aggiungendo al loro percorso parigino i rispettivi exploit di Parma e Strasburgo; entrambe hanno raggiunto i quarti di finale del torneo per la prima volta. Entrambe giovani, entrambe con l’inerzia dalla loro parte. Alla fine la compostezza e la poderosità al servizio della Krejcikova hanno vinto sulla resistenza e la testardaggine della giovanissima Cori Gauff, che accusa ancora qualche leggerezza adolescenziale di troppo. 7-6(6) 6-3 il risultato finale, dopo un’ora e cinquanta minuti di match, con la ceca che ora comincia a piegare il braccio della tensione e a sognare la gloria su terra rossa.

Gauff, prima il nastro e poi un passante stretto fulminante

Il serratissimo primo parziale è lo snodo cruciale per i destini delle due giovani tenniste: in un batter di ciglia la Krejcikova concede quattro palle break all’americana; la ceca regala due doppi falli e l’americana non fa sconti, allungando immediatamente sul 3-0. La Gauff comincia a intrappolare la ceca nella sua tela di scambi lunghi: con più si prolunga il gioco con più la ceca perde ossigeno e lucidità. La superiorità tecnica e fisica della Gauff prevale una volta superata la dinamite dei primi colpi, e la 25enne nativa di Brno si complica anche il secondo turno di battuta: in vantaggio di due punti, deve sudarsi il quarto gioco ai vantaggi. Considerata la lentezza della ceca in uscita dal servizio, la Gauff scommette sul suo rovescio lungolinea anche nel proprio turno di battuta, ma esagera: qualche regalo sul nastro permette alla Krejcikova di rientrare in gara con un contro-break al quinto gioco.
WTA, Dubai
Muguruza, primo titolo dopo 2 anni: Krejcikova si arrende in finale
13/03/2021 A 18:28
E’ qui che l’inerzia della gara si inverte: sul 3-3, la Krejcikova individua la falla nel gioco dell’americana: se testato sulla giusta profondità, il dritto di Gauff non risponde bene. Risultato: nessun punto facile. Alla stretta finale Coco spreca in tutto cinque set-point. La gara pulita disputata contro Jabeur è ormai acqua sotto i ponti per Gauff, che nel primo set colleziona 5 doppi falli. Nel finale di set Coco smarrisce persino il suo caro rovescio, commettendo 4 errori consecutivi. In un tie-break all’insegna della discontinuità, Krejcikova rimonta ancora una volta e sigilla sull’8-6.

Cori Gauff

Credit Foto Getty Images

Nel secondo parziale il motorino della Gauff si inceppa: l’impatto psicologico del primo set viene accusato non poco dalla racchetta a stelle e strisce, che regala subito il suo turno di battuta e continua a scomporsi sui rimbalzi imboccati dalla Krejcikova. La ceca riesce a tenere a zero l’americana nel terzo game e a confermare il vantaggio. Krejcikova rifila undici punti consecutivi e manda in tilt Coco, che si becca pure un warning per eccesso di volenza sulla racchetta. La ceca straccia l’americana in termini di efficienza sulle palle-break (3/10 per Gauff, 4/6 per Krejcikova). Sul finale Gauff decide di vendere cara la pelle, annullando cinque match-point, ma lo svantaggio accumulato non offre possibilità di rimonta.
7-6(6) 6-3 il risultato finale in favore della ceca, che ora attenderà in semifinale la vincente del match Swiatek-Sakkari.

Gauff stecca di dritto, Krejcikova esulta: è in semifinale

WTA, Ostrava
Azarenka, che colpo di fortuna! Incredibile a Ostrava
21/10/2020 A 17:11
Roland Garros
Trevisan al 3° turno: Coco Gauff piegata in 3 set
30/09/2020 A 19:33